il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

“SALERNO IN”: un nuovo modello di business network

Filippo Ispirato

La nostra città in quest’ultimo periodo sta diventando sempre di più una fucina di nuove idee innovative da parte di giovani interessati a rimanere nel nostro territorio e a promuovere progetti originali o mutuati da altri contesti italiani ed europei ed implementarli nel nostro territorio. In quest’ottica ho avuto modo di incontrare il Dr. Antonio Monizzi, presidente di Salerno In, e il Dr. Francesco Maria de Feo, esperto di marketing e promotore del progetto Salerno In. Salerno In è un nuovo business network ispirato ai più noti social network presenti sulla rete internet del tipo Linked In, Facebook, My Space e Twitter, con la differenza di essere legato al territorio ed avere l’obiettivo di creare una rete relazionale tra imprenditori e professionisti appartenenti al nostro territorio. Per avere delle idee più chiare in merito all’iniziativa, riportiamo di seguito l’intervista tenuta con il Dr. Antonio Monizzi che ci ha dato delle informazioni dettagliate in merito

Come è nata l’idea di creare questo gruppo a Salerno?

Da un incontro di persone e di idee, dalla voglia di riportare in auge un modello archetipo della nostra cultura, l’agorà di ellenica memoria. Io e Francesco ci occupiamo di business professionalmente ed abbiamo trovato naturale in virtù delle nostre esperienze pregresse, sviluppate soprattutto lontano da  Salerno, confrontarci, scambiare idee, valutare insieme come ri-proporre la nostra attività in un territorio a noi caro ma che ci appariva al tempo stesso anche un po’ ostico e diffidente. Ci siamo quindi chiesti come poter fare “rete” come promuovere relazioni positive tra imprenditori e professionisti, e la realtà dei Club IN e di LINKEDIN ci è sembrata la soluzione più adatta per la loro caratteristica di facilitatori di business e di incubatori di idee, forieri di collaborazioni da una parte ma anche potente mezzo di stimolo di nuovi modi di fare , pensare,  collaborare, conoscersi!!!

In cosa consiste? Quante persone vi fanno parte?

L’idea è di organizzare degli incontri dove donne e uomini di business si possano incontrare al di fuori di contesti classici e canonici del loro agire professionale, lontano dalla loro scrivania, non legati al protocollo tipico della vita associativa, svincolato da una stretta rispondenza diretta alla propria attività, incontrando magari professionisti di altri settori e realtà. Oggi non crediamo sia possibile fare un “inventario” ufficiale di chi fa parte della partita, ma c’è un nucleo di una decina di “fan” su cui contare per lanciare le prossime iniziative. Infatti il primo incontro, quello che abbiamo voluto chiamare il numero “zero” c’è già stato ed ha contato la partecipazione di più di quaranta intervenuti, soprattutto grazie allo spirito di iniziativa e la capacità di coinvolgimento di Francesco.

Chi può partecipare alle vostre iniziative?

Semplice…. Chiunque professionista, imprenditore, studioso o semplicemente curioso voglia interfacciarsi con altre persone interessate al mondo del business nella sua città.

Ci sono altri esempi simili in Italia e nel mondo?

Certo che si, in Italia il fenomeno comincia a prendere piede, ci sono già una decina di club ufficiali, dal capostipite Milan IN a Parma In, Florence In, Turin In, fino al località più vicine a noi come i due club Napoli In e Napoli Business-Club In. Poi ci sono molte altre realtà in via di accreditamento come appunto la nostra Salerno In. Quello dei club IN è un caso tutto italiano che peraltro ha avuto il riconoscimento ufficiale a livello mondiale da Linkedin, grazie al lavoro svolto per promuovere LinkedIN stesso in Italia.

Come è stato accolto a Salerno il gruppo Salerno IN?

A dire la verità non ci aspettavamo già, dal primo appuntamento , un cosi ampio ventaglio di consensi e la partecipazione di aziende, professionisti e categorie di rappresentanza degli esercenti salernitani.

Quali sono i progetti realizzati e quelli in cantiere?

Salerno IN oltre la serata inaugurale è stata media partner di due importanti eventi:

Salerno Wine Festival, il primo salone del vino del Sud Italia che si è tenuto a Paestum domenica 17 e lunedì 18 Luglio 2011.

OASI OLOS, IL BENESSERE TARGATO BUSINESS, triplice appuntamento dell’estivo all’insegna delle Relazioni efficaci nel Business del Mangiare Sano e del Benessere.

In cantiere ci sono incontri tematici per promuovere la cultura del Business in Salerno con associazioni di categoria ed il mondo universitario ed un prossimo evento dal nome “Qual è il tuo Obiettivo? Il nostro fare business insieme”.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.