il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

I ribelli chiedono all’Algeria l’estradizione della famiglia di Gheddafi

Roma, 30-08-2011

“Abbiamo promesso di garantire un processo giusto per tutti i criminali e quindi noi consideriamo questo un atto di aggressione “, ha detto il portavoce del CNT, Mahmoud Shamman, riferendosi all’Algeria che ha accolto la moglie di Gheddafi e tre dei suoi figli.

Il Ministro degli Esteri algerino ha confermato che Safia, moglie di Gheddafi, sua figlia Aisha e i figli Hannibal e Mohammed erano entrati in Algeria lunedi mattina.

La vicenda ha minacciato di creare una frattura diplomatica mentre il Consiglio nazionale di transizione (NTC) sta lavorando per consolidare la propria posizione nuovo governo della Libia.

Un portavoce del consiglio ha detto che il CNT avrebbe cercato di estradare il clan Gheddafi.
Il presidente Mustafa Abdel Jalil ha chiesto al governo algerino – che non ha riconosciuto il Consiglio della Libia – di cooperare sui figli di Gheddafi e sulla sua lista dei ricercati. Alla domanda se sapeva dove fosse Gheddafi senior, ha detto a al- Jazeera: “Se sapessimo dov’è Gheddafi ora i nostri rivoluzionari starebbero per catturarlo. Noi non abbiamo informazioni che Muammar Gheddafi sia in Libia o in qualsiasi altro luogo “.

Jalil ha chiesto alla Nato di mantenere la sua campagna aerea in sostegno dei ribelli, dicendo che Gheddafi è ancora una minaccia.

L’incerta fine di Khamis
Il colonnello Al-Mahdi Al-Haragi, capo dei ribelli ‘ di Tripoli , ha detto di aver conferma che Khamis era stato gravemente ferito in uno scontro vicino a Ben Walid. E ‘stato portato in ospedale ma è morto e è stato sepolto nella zona di Al-Haragi .
Il portavoce militare dei ribelli, colonnello Ahmed Bani ha detto ad Al Arabiya che i ribelli credono che anche il capo dei servizi segreti di Gheddafi Abdullah al-Senussi sia stato ucciso insieme a Khamis, “Abbiamo informazioni quasi certo che Khamis e Gheddafi Abdullah al-Senussi il Sabato sono stati uccisi da una unità dell’
Esercito di liberazione nazionale durante gli scontri in Tarhouna (90 km sud-est di Tripoli) “, ha detto Bani.
Un funzionario Usa ha detto che Washington non poteva confermare la morte Khamis ma un’informazione simile è stata ricevuta da “fonti affidabili”.

La morte di Khamis, se confermata, sarebbe un duro colpo a qualsiasi possibilità di un ritorno alla lotta militare. Nel frattempo le forze ribelli convergono verso Sirte, città natale di Gheddafi, intenti a cogliere una degli ultimi bastioni di sostegno al rais.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.