il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Novi Velia: festival di suoni

XII edizione del Festival Antichi Suoni2-3-4 sett. a Novi Velia nel Bio-Distretto Cilento

Marilena Mascolo

Un appuntamento promosso da Associazione Antichi Sapori, Bio-Distretto Cilento e AIAB Campania, con il patrocinio del Comune di Novi Velia che vede l’antico sapere dell’arte musicale, e non solo, nelle piazze e nei vicoli di Novi Velia, il paese della musica popolare.

IL Bio-Distretto Cilento, terra ricca di cultura, tradizione e gusto si offre come scenario in una tre notti di manifestazioni ed esibizioni di musica etnica ad opera di artisti professionisti ma anche cantori e musicanti spontanei, cultori del patrimonio musicale locale e non solo. E come ogni tradizione che si rispetti, la bella e suggestiva musica popolare è sempre accompagnata dalla cucina, quella di alta qualità dei sapori mediterranei che il Cilento offre ai suoi visitatori. Stand di gastronomia biologica e prodotti tipici, a cura di AIAB, ed esposizioni di artigianato locale saranno allestiti durante tutta la manifestazione per condividere a pieno questo “piccolo mondo antico” fatto di musica e gusto.Sarà il corteo storico con la “Centa” di Novi Velia, con partenza da Piazzetta Barri alle  20:00, ad aprire venerdì 2 settembre il Festival, cui seguirà per tutta la serata l’esibizione di suonatori di zampogne e ciaramelle provenienti dal Lazio, con l’introduzione musicale dei padroni di casa. A chiudere la serata, il concerto “Antonio Castrignanò”…mara la fatìa. Per la Notte Bianca di sabato 3, che avrà inizio alle 21.30 con la musica degli artisti spontanei cilentani, sarà la volta della tradizione musicale popolare calabrese, e dei concerti dei “Parafonè” con il loro “ritorno dei suoni” e dei “Kalascima” con la musica tradizionale del Sud. Domenica 4, ultimo giorno della manifestazione e dell’estrazione della lotteria, le zampogne e ciaramelle dei “Kiepò” cilentani daranno il benvenuto ai suonatori di Sicilia, e alle 23.30 il concerto finale dei “Uccio Aloisi gruppu”…Robba de Smuju. Al fine di offrire la più ampia accoglienza in terra cilentana, sarà disponibile un servizio navetta a partire dalle ore 20.30

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.