il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SALA CONSILINA : CONTRO LA SOPPRESSIONE DEL TRIBUNALE, C’È ANCORA UNA SPERANZA

Michele D’Alessio

Si è tenuta presso la sala convegni del palazzo di giustizia salese “Un’assemblea strategica” come l’ha definita il Presidente degli avvocati del foro  di Sala Consilina Michele Marcone  alla quale ha partecipato l’intero consiglio direttivo, composto oltre dal citato presidente, dal segretario Gherardo Cappelli, dal tesoriere Luigi Papaleo e dai consiglieri Antonio Rienzo, Francesco De Paola, Katia Nola, Vincenza Guerra, Rosi Pepe e Pierfrancesco Vallone. E’ stato un incontro, aperto a tutte le istruzione politiche e civile del territorio,  per mettere in atto delle azioni tese a mantenere in vita il Tribunale di Sala Consilina dopo gli annunci di soppressione dei tribunali “minori” di alcuni giorni fa da parte del Ministro della Giustizia Nitto Palma, in seguito al decreto legge n. 138 del 13 Agosto 2011, che prevede per la stabilizzazione finanziari, alcuni tagli alla spesa pubblica, tra cui rientra anche la Giustizia, con la soppressione di alcune strutture “minori” e organi giudiziari.
Una riunione definita di “preparazione e di difesa ” in vista dell’appuntamento del 16 settembre a Roma, dove si terrà l’assemblea generale dei fori minori, e una folta delegazione del Tribunale di Sala Consilina porterà le sue ragione contro la soppressione, e come dice sempre il Presidente “ … la soppressione non deve basarsi solo sul numero dei giudici (meno di 15) ma deve tener conto anche di altri criteri e fattori, come la geografia del territorio, il numero di cause, processi, e i servizi offerti, ecc…” Intanto il presidente riferisce che rispetto al momento della convocazione della riunione, la situazione darebbe buone speranze al Tribunale salese, infatti secondo a quanto previsto da un sub emendamento del Senatore del PD Avv. Luigi Lusi (contraddistinto con il n. 1.0.1000, per una «più equa distribuzione dei carichi di lavoro»  e per una «più adeguata funzionalità degli uffici giudiziari), che prevede, nel discorso di revisione della geografia giudiziaria, di tener conto anche della situazione infrastrutturale dei territori. Durante l’assemblea, inoltre, è  giunta la solidarietà e le  rassicurazioni, da parte del Senatore Adria relative all’accoglimento da parte del Governo, di quanto previsto nel sub emendamento. Il presidente Marcone con l’approvazione del consiglio e dell’assemblea ha rinviato ogni decisione definitiva all’assemblea straordinaria di sabato 17 Settembre, all’indomani dell’assemblea dei Fori Minori di Venerdì 16 settembre a Roma, per l’attivazione di uno sciopero degli avvocati ed un’astensione, ad oltranza dalla cause, se c’è bisogno. Lotta e difesa che vede schierati unanimi anche i maggiori sindacati CISL e UIL, come ci conferma il Rappresentante Sindacale CISL del personale locale  dott. Franco Trezza “Noi ci siamo gia attivati, per la nostra parte sindacale, con i rispettivi responsabili nazionali e provinciale, al fine di estromettere il Tribunale di Sala, fuori  dalla lista degli 80 tribunali minori a rischio soppressione.Si è deciso di partecipare e sostenere qualsiasi  forma di lotta ed iniziativa che l’assemblea di oggi attivi”

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.