il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Sicurezza stradale: premio Campanelli

Annalisa Corinaldesi

Domenica 18 settembre, alle ore 18.00, presso l’auditorium del teatro comunale di Sant’Arsenio si terrà la conferenza stampa di presentazione della I edizione del “Premio Nazionale per la Sicurezza Stradale Christian Campanelli”, organizzato dall’Associazione “Life Onlus per la Sicurezza Stradale” L’evento, che si terrà il prossimo 30 settembre e 1 ottobre, si svolgerà in due fasi: il 30 settembre, alle ore 18.00 presso il Teatro Comunale di Sant’Arsenio si terrà la cerimonia di consegna dei premi. Subito dopo, alle ore 20.30, avrà luogo il “Gran Galà della Solidarietà sulla Sicurezza Stradale”. Il giorno seguente invece,  1 ottobre 2011, allo stadio “A. Medici” di Polla, alle ore 15.30, si terrà il triangolare di calcio “Un Goal per la vita”, al quale parteciperanno la squadra della nota trasmissione Mediaset “Amici di Maria De Filippi”, la Nazionale “Giornalisti RAI”, e la Nazionale “All Stars TV”. Il Premio Nazionale per la Sicurezza Stradale Christian Campanelli” nasce con l’intento di premiare e portare alla luce le azioni o i progetti posti in essere in tutta Italia da semplici cittadini, associazioni o Enti Pubblici al fine di ridurre il triste numero delle morti sull’asfalto. Alla conferenza stampa di presentazione prenderanno parte, tra gli altri, il Presidente dell’Associazione “Life Onlus per la Sicurezza Stradale”, Daniele Campanelli, il Direttore Generale della BCC Monte Pruno di Roscigno e Laurino, Michele Albanese, il ballerino ed attore di “Amici” Antonio Fiore, Siria De Fazio, concorrente del “Grande Fratello 9”, Riccardo Sorrentino, astrologo di Canale 5, il noto cantante Sal Da Vinci ed altri esponenti del “Grande Fratello Team” e della nazionale “Giornalisti Rai”.

Nota: La sicurezza stradale è uno degli argomenti che tiene banco, nel nostro Paese, da decenni. Si è parlato tanto e si è fatto molto poco. Neppure sul piano giudiziario si riesce a scandire bene le responsabilità legate alla “colpa”, alla “colpa cosciente”, al “dolo eventuale” e al “dolo”. Su questo terreno, seppure c’è stato qualche timido passo in avanti, ancora molto resta da fare. Speriamo che dal convegno della Life Onlus emerga qualche elemento risolutivo della controversa questione.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.