il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Prevenzione e sicurezza I marchi di qualità

Vincenzo Mazza

Un ulteriore garanzia, in tema di sicurezza dei prodotti, oltre alla marcatura CE, che come abbiamo visto, rappresenta la conformità del prodotto alle norme comunitarie, viene data dai cosiddetti “marchi di qualità. A differenza della marcatura CE, che è rappresentata da una dichiarazione del produttore o dell’importatore, distributore, concessionario che attesta che il prodotto in vendita non è pericoloso ed è conforme ai requisiti essenziali per la commercializzazione e utilizzo nell’ Unione Europea, i marchi di qualità certificano che il prodotto è conforme ai requisiti di legge perché è stato sottoposto da un ente terzo alle prove necessarie per verificarne la conformità a tutti i requisiti di sicurezza prima dell’immissione sul mercato.

In Italia, questa garanzia viene rilasciata, da un istituto autorizzato ed indipendente denominato l’IMQ (istituto marchio di qualità), che fino ad oggi ha certificato più di 120 mila prodotti. Accanto all’IMQ nel mondo esistono altri marchi rilasciati da enti europei e internazionali corrispondenti, quali ad esempio il VDE e ll GS  in Germania, il BSI in Gran Bretagna, l’UL negli Stati Uniti.

 

L’azienda produttrice, per ottenere la certificazione viene sottoposta a severi controlli e tutta la produzione è soggetta ad una periodica sorveglianza da parte dell’ente di certificazione per accertare il mantenimento dello standard qualitativo. Quindi la certificazione rilasciata e l’apposizione del relativo logo,  da indubbi vantaggi all’azienda che lo ha ottenuto. Dal punto di vista commerciale, il vantaggio è che la conformità ai requisiti di leggi, valorizza la qualità del prodotto e lo distingue sul mercato. L’altro vantaggio è di natura  legale, come tutela per i costruttori, in quanto il marchio è la  garanzia visibile per gli acquirenti, che il prodotto è stato sottoposto – da un organismo a ciò abilitato – a tutte le prove necessarie per verificarne la conformità ai requisiti di sicurezza previsti dalla normativa vigente, e che tutta la produzione è sottoposta a costante sorveglianza.  L’apposizione del marchio, purtroppo, a differenza di quanto accade in altri paesi, in Italia non è obbligatoria. Il marchio infatti, viene rilasciato per quei prodotti, per i quali l’azienda costruttrice ne fa richiesta, in quanto intende realizzare un prodotto con elevati standard di sicurezza, quelli stabiliti dall’istituto e per ottenerlo paga una cifra per la consulenza. In relazione al prodotto testato, poi l’IMQ, rilascia il marchio specifico relativo al prodotto, ovvero, vi è quello per i prodotti elettrici, per quelli a gas,  per la compatibilità elettromagnetica, per la conformità alle norme CEI o alle UNI. Per il consumatore, indubbiamente non è molto semplice districarsi tra i vari marchi, non solo nazionali ma anche esteri, però sarebbe opportuno che si acquisisse una mentalità di controllo e di verifica rispetto a quello che si acquista, cercando sempre un marchio di qualità, per non incorrere in spiacevoli sorprese in tema di sicurezza.

 

 

 

Qui sotto vediamo alcuni marchi rilasciati da IMQ e i settori di utilizzo

 

 

IMQ Marchio di sicurezza che attesta la conformità dei prodotti elettrici ai requisiti delle norme CEI: elettrodomestici e prodotti a gas; cavi
IMQ Uni-Cig Marchio per prodotti a gas che attesta la conformità alle norme UNI-CIG riguardanti la sicurezza secondo quanto prescritto dalla Legge n. 1083 del 6 dicembre 1971. Si usa per gli elettrodomestici e apparecchi a gas
ENEC Marchio europeo, riconosciuto come equivalente ai singoli marchi nazionali da ben 20 paesi europei
IMQ Performance Marchio di qualità che certifica oltre alla sicurezza anche alcune caratteristiche del prodotto, quali le prestazioni, il rendimento e il rispetto ambientale
Certificato con Sorveglianza IMQ Attesta la conformità del prodotto ad una determinata specifica tecnica. Si usa per gli elettrodomestici e gli apparecchi a gas; ascensori
IMQ Quality-CIG Marchio di qualità per prodotti a gas che certifica, oltre alla sicurezza, anche alcune caratteristiche del prodotto, quali le prestazioni, il rendimento e il rispetto ambientale. Elettrodomestici e apparecchi a gas
IMQ Sistemi di Sicurezza Marchio che attesta la conformità alle prescrizioni di sicurezza e prestazioni contenute nelle relative norme CEI
CCA-EMC Marchio europeo che attesta la conformità ai requisiti di compatibilità elettromagnetica stabiliti dalle norme europee EN
EMC-International Marchio che attesta la conformità ai requisiti di compatibilità elettromagnetica europei, giapponesi, australiani e degli Stati Uniti
IMQ UNI Attesta la conformità dei prodotti alle norme UNI. Si usa per gli elettrodomestici e gli apparecchi a gas; ascensori; apparecchi medicali e per l’estetica
IEMMEQU Marchio di sicurezza che attesta la conformità dei prodotti elettrici ai requisiti delle norme CEI. Cavi elettrici
HAR Marchio europeo conforme alle norme CEI riconosciuto come equivalente ai marchi nazionali di 17 paesi europei. Cavi elettrici

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.