il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il circo della solidarietà

Da uff. stampa

CASTEL SAN GIORGIO – Si chiama “Il Circo della Solidarietà” l’iniziativa promossa, in questi giorni, dall’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Castel San Giorgio, Massimo Barba. Sabato 3 e domenica 4 dicembre, 50 bambini di Castel San Giorgio, accompagnati dai genitori, potranno assistere gratuitamente agli spettacoli del “Circo Miami & Weiss”, in tour questa settimana nella frazione Trivio di Castel San Giorgio. “L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla grande sensibilità di Enzo Cirillo, rappresentante della famiglia di circensi da diverse generazioni, che ha accolto prontamente e con entusiasmo la richiesta avanzata dall’Amministrazione Comunale”, spiega l’assessore alle Politiche Sociali Massimo Barba. “I 50 bambini, le cui famiglie vivono una condizione di estrema difficoltà economica, sono stati indicati dall’Ufficio Politiche Sociali del Comune e riceveranno in modo anonimo e discreto i biglietti omaggio per l’entrata”, continua ancora l’assessore Barba. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con il sindaco Francesco Longanella e l’assessore all’Amministrazione d’Ordine e Servizi Manutentivi, Michele Salvati. “Riteniamo – spiega Barba – che la solidarietà non vada utilizzata a fini propagandistici e quindi i biglietti d’ingresso saranno consegnati ai genitori senza manifestazioni eclatanti e in maniera assolutamente discreta. L’unico obiettivo è quello di regalare un sorriso e qualche momento di felicità a questi bimbi”. Sull’assenza di manifestazioni per celebrare l’iniziativa di solidarietà l’assessore Barba è categorico: “Insieme al sindaco, Francesco Longanella, ritengo che la solidarietà, quando è concreta non vada sbandierata altrimenti diventa un’altra cosa. Se si vuole aiutare chi è in difficoltà lo si deve fare con grande rispetto verso chi attraversa disagi di ogni genere”.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.