il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Elezioni 2012. Parla la Finocchiaro

 

Antonio Citera

ROMA – Anna Finocchiaro, capogruppo del Partito Democratico al Senato, fa un’analisi della tornata elettorale che si è svolta il 6 e 7 maggio, che ha visto coinvolti molti comuni Italiani. Nell’attesa dei vari ballottaggi che
decreteranno tutti i ruoli, la Finocchiaro esprime il suo giudizio sull’attuale situazione politica del Paese. Il voto del primo turno delle amministrative del 6 e 7 maggio- Afferma la Finocchiaro- disegna un quadro chiaro in un Paese in gran cambiamento. Il dato più evidente riguarda la sconfitta del partito di Berlusconi e Alfano, il crollo della Lega, il successo di Grillo e del suo movimento. Il Pd si conferma il primo partito del Paese, il perno di una futura alleanza di centrosinistra per il governo del Paese.  I risultati ci spingono in due direzioni:- continua il Capogruppo – cominciare
subito a costruire un arco di alleanze solide, dal Terzo Polo a Sel; pensare a una nuova legge elettorale che cancelli il “Porcellum” e aiuti la
governabilità, evitando gli effetti visti in Grecia.  Per quello che riguarda Grillo e il suo movimento avverto una sensazione di timore nei loro confronti. Ma io non sono spaventata. Si misureranno con il governo dei Comuni, con il ruolo di opposizione, con le istituzioni. E siccome è la democrazia che ha consegnato questo risultato,- conclude – bisogna guardarlo con rispetto. Credo che i partiti tradizionali devono saper dimostrare di fare i conti con una protesta che nasce dai cattivi comportamenti e dagli sprechi della politica sui quali dobbiamo assolutamente intervenire.

2 Commenti

Trackbacks

  1. VERGOGNA FINOCCHIARO! VA ALL'IKEA CON LA SCORTA E TRATTA GLI AGENTI COME SCHIAVI - DAW blog/NEWS.com
  2. Vergogna Finocchiaro: Va all’Ikea con la scorta e tratta gli agenti come schiavi – No Censura

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.