il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

ASL-Baronissi: abuso e sfruttamento sessuale minori

Da uff.stampa ASL

BARONISSI – Nella consueta prospettiva di una corretta e trasparente informazione l’Asl comunica che è stato approvato il progetto “Mai più…” promosso dal Comune capofila Baronissi  – Ambito Sociale S2  – in partenariato con l’ Azienda Sanitaria Locale di Salerno. Il progetto è stato  ammesso al finanziamento da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità – per progetti pilota finalizzati al trattamento di minori vittime di abuso e sfruttamento sessuale. In una prospettiva di forte integrazione tra il settore sociale, sanitario e giudiziario, il progetto sviluppa e consolida reti territoriali fra attori pubblici e privato no-profit per la definizione di strategie, azioni ed interventi integrati, pluridisciplinari ed intersettoriali in materia di protezione e reinserimento sociale delle vittime di abuso. Tra le azioni previste: campagna di sensibilizzazione per far emergere il fenomeno del “sommerso”, corsi di formazione rivolti al personale con l’obiettivo di definire un linguaggio comune, costituzione di un’équipe integrata per la valutazione e presa in carico delle vittime di abuso, accompagnamento del minore verso un progetto di vita. Il partenariato a sostegno dell’iniziativa è qualificato ed articolato: Provincia di Salerno, Ordine dei Medici, Università degli Studi di Salerno, Camera dei Minori di Salerno, Azienda Ospedaliera  Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”, Comitato Unicef. L’obiettivo strategico è quello di superare la disomogeneità delle procedure e garantire un adeguato coordinamento sul territorio provinciale fra i settori sanitario, sociale e giudiziario maggiormente responsabili  della tutela dei minori abusati. Il progetto – fortemente sostenuto dal Commissario Straordinario Col. CC Maurizio Bortoletti – rappresenta uno dei tanti esempi di coprogrammazione e cogestione di interventi socio-sanitari finalizzati a migliorare la qualità dei servizi ai cittadini, evitando gli sprechi e la duplicazione degli interventi. Per il riscontro positivo, in sede di valutazione, del progetto “Mai Più”, profonda soddisfazione è stata espressa dal Presidente del  Coordinamento Istituzionale dei Sindaci dell’Ambito Territoriale S2, dott. Giovanni Moscatiello. “Si riconferma – ha affermato – la capacità delle Istituzioni di far rete e sistema, consolidando il metodo della corresponsabilità e della condivisione, al fine di offrire risposte qualificate ed efficace ai bisogni delle persone e delle comunità”.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.