il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Si chiamerà U.S. Salernitana 1919

Fabio Gioia

“La Salerno Calcio Srl comunica che, a seguito del contratto sottoscritto in data odierna con Energy Power Srl, ha cambiato la propria denominazione in U.S. Salernitana 1919 Srl ed ha acquisito i colori sociali (granata), il logo (ippocampo) e tutti i beni immateriali già della Salernitana Sport Spa; per rafforzare le radici storiche del club ha nominato Presidente del Collegio Sindacale Ulderico Granata.” con questo comunicato, il Salerno Calcio va ufficialmente in pensione, e come successe quel 19 giugno di 93 anni fa, ritorna la Salernitana con il nome di Unione Sportiva Salernitana 1919.Nel collegio dei soci si è visto anche di scegliere e di registrare il sito, che sarà ussalernitana1919.it, registrato a nome del responsabile marketing della Lazio Stefano De Martino.Intanto, dopo che Galderisi è ad un passo dalla nomina ufficiale per sedere sulla panchina della Salernitana, ci sono stati i primi acquisti, anzi i primi prestiti dalla Lazio primavera e sono: Alessandro Tuia, difensore centrale classe ’90 ha fatto una presenza in A con la Lazio, 42 presenze con il Monza e 25 con il Foligno per un totale di 67 presenze in C1;Alessandro Di Mario, attaccante classe ’91, 3 presenze in lega pro, 2 con il Pergocrema e una sola con l’Aprila;Lorenzo Cinque, attaccante classe ’91, 31 presenze e 7 goal in C2 con il Mantova. Dopo i tanti infortuni, negli allievi nazionali ha totalizzato 30 goal dove ha attirato l’attenzione di Chelsea e Barcellona, rifiutati dal giocatore per il suo desiderio di vestire la maglia della Lazio;Manuel Ricci è un classe ’90, ala destra 22 presenze del Monza segnando 3 goal, poi al Pergocrema 13 presenze e un goal e a Gennaio va ad Avellino dove colleziona solo 2 presenze;Antonio Cinelli classe ’89, centrale di centrocampo. Ha iniziato nel Lumezzane in C1 con 26 presenze poi passa in B al Sassuolo dove gioca per 2 anni collezionando solo 6 presenze. Torna in C1 al Pavia dove trova il primo goal della carriera in 11 presenze;Seyi Adelenke classe ’91 terzino e ala sinistra, 17 presenze segnando 3 goal nel Pergocrema nell’ultima stagione. Anche lui arriva a Salerno con tanta voglia di dimostrare il suo valore Nel frattempo, sul fronte big, i più quotati, cioè Murolo, Carrus e Ginestra sono pronti a rivestire, per i primi due, e a vestire, per il terzo, la maglia granata.Però per i big bisogna aspettare il 19 luglio, giorno in cui sapremo se ci sarà prima e seconda divisione, o lega unica, per ora sono 13 le squadre che rischiano: Andria, Como, Foggia, Siracusa e Treviso in Prima Divisione, Campobasso, Casale, Spal e Vallée d’Aoste in Seconda Divisione hanno grossi problemi economici. Mentre per Hinterreggio, Sudtirol, Prato e Sorrento le difficoltà sono legate all’impianto dove poter giocare i match casalinghi. Anche se molto probabilmente il Sorrento ha avuto l’ok per lo stadio di Cava dè Tirreni.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.