il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Sant’Antonio Abate: la primavera abatese

Da uff.stampa IdV

SANT’ANTONIO ABATE – DONADIO (Idv): “E’ tempo di una primavera abatese, l’autunno faccia cadere con le foglie la cattiva politica, basta letargo amministrativo, il territorio deve avere risposte!”. “Faccio appello alla cittadinanza tutta, giovani, casalinghe, anziani, lavoratori/ici, operai, agricoltori, cittadini, chiunque voglia usarmi come megafono per problemi locali, segnalandomeli anche anonimamente” dichiara Donatella Donadio, consigliere all’opposizione dell’Italia dei Valori. “Dicono che tutto vada bene agli abatesi! Non ci credo, non è vero”, per cambiare le cose dobbiamo esporci, denunciare, segnalare, indicare a chi amministra le cose che non vanno e se l’amministrazione è sorda rivolgetevi pure a me. Io non lascerò cadere quello che mi segnalate. Dico di più, laddove non potrò arrivare con interrogazioni in consiglio le porterò in Parlamento mediante i deputati dell’Italia dei Valori. Sant’Antonio Abate non può continuare ad essere il paese dormitorio dell’area stabiese-vesuviana. Basta girare per i paesi limitrofi per verificare che un minimo di cambiamento altrove c’è stato già urbanisticamente. Se questa amministrazione non ha idee inutile tirare a campare si aggrava solo il disagio sociale. Occorrono risposte forti”. “L’email che i cittadini possono usare per segnalarmi problemi e disagi è: ….”. “Un sentito ringraziamento – conclude il consigliere Donadio dell’Idv – va a tutti coloro che in questi giorni mi hanno sostenuta nella battaglia per la difesa dell’ambiente e per un comune libero da pregiudizi verso religioni e donne al governo locale!”

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.