il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Confindustria-Sindacati: è intesa

Filippo Ispirato

E’ stato siglato nella giornata di mercoledì 12 Settembre, presso la sede salernitana di Confindustria, un nuovo protocollo d’intesa tra l’associazione degli industriali e le sigle sindacali CGL, CISL, UIL e UGL.

Scopo dell’accordo è quello di mettere in atto una serie di azioni integrate tra i vari attori del sistema sociale e del mondo del lavoro atte a rilanciare il sistema produttivo locale e a  ridurre il tasso di disoccupazione, con particolare attenzione alla fascia giovanile, alla luce di una situazione economica a livello nazionale ed europeo molto complessa, che vede allo stesso tempo una riduzione della produzione industriale, il calo dei consumi delle famiglie e la riduzione della spesa pubblica per il contenimento del debito.

Qui di seguito sono elencati i principali punti ed i piani d’azione contenuti nell’accordo:

–                    sostegno finanziario durante il percorso universitario per studenti meritevoli in condizioni economiche svantaggiate attraverso l’istituzione di apposite borse di studio con il contributo della Camera di Commercio di Salerno e la Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana

–                    semplificazione degli iter burocratici per l’avvio di nuove idee ed attività imprenditoriali

–                    sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di processi di riconversione e rilancio industriale che comportino impatti positivi in termini occupazionali

–                    ricorso a forme contrattuali nuove previste dalla normativa vigente nei limiti massimi della contrattazione collettiva decentrata

–                    promozione di sistemi di contrattazione aziendale e territoriale che diano maggiore flessibilità organizzativa alle aziende

–                    promozione dell’utilizzo dei tirocini formetivi nuovi contratti di apprendistato per favorire ed incrementare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro

–                    attuazione di misure a sostegno dell’inserimento dei lavoratori disabili attraverso il rilancio dello strumento della convenzione ad hoc prevista nella legge 68/99

 

L’auspicio di questo nuovo nuovo accordo siglato tra le oo.ss.e Confindustria è che possa realmente favorire l’occupazione nel nostro territorio, in particolare quella giovanile, in un contesto economico sempre più difficile ed aperto con competitors internazionali appartenenti ai paesi emergenti con costi del lavoro sensibilmente più bassi di quelli europei.

Ben vengano forme di flessibilità e accordi sebbene dovranno poi coordinarsi necessariamente con una riforma a livello nazionale che preveda una riduzione sensibile della tassazione applicata alle imprese italiane che, a nostro parere, è un fardello molto pesante e che limita fortemente l’azione del nostro sistema imprenditoriale.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.