il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Salerno: disabili e sport, parla Luciano Provenza

 

 Da Luciano provenza (pres. Com. comm. Politiche sociali)

SALERNO – In qualità di Presidente della commissione politiche sociali del comune di Salerno, resto a dir poco sbigottito nell’apprendere che nella mia città un diversamente abile al cento per cento debba pagare un biglietto di cinque euro  per assistere all’incontro della Salernitana e che anche l’accompagnatore non sia esente dal pagamento del ticket. Incredibile ma vero, sul sito della Salernitana testualmente si legge: “L’U.S. Salernitana 1919 informa che le persone diversamente abili potranno acquistare il tagliando d’ingresso per i settori Tribuna Rossa e Tribuna Verde al prezzo di € 5,00 direttamente ai botteghini dello Stadio ‘Arechi’ mostrando il certificato di invalidità. La stessa tariffa sarà applicata anche all’accompagnatore”. A Salerno si sono alternati, nel secolo di esistenza della società, tantissimi Presidenti, amati e contestati, che, nel bene e nel male, hanno lasciato un ricordo. Mai nessuno, però, ha avuto l’ardire di richiedere il pagamento del biglietto ad un diversamente abile al cento per cento. E’ sufficiente consultare le pagine ufficiali di tutte le società di serie A, B e C per rendersi conto ch,e in tutto lo Stivale, le società calcistiche riservano un numero di posti fino ad esaurimento ai diversamente abili al cento per cento. Censurabile, quindi, sotto ogni punto di vista, il comportamento della Salernitana, segno evidente di una assoluta carenza di sensibilità e di totale assenza di rispetto verso i più deboli e verso l’intera comunità Salernitana. Questo regolamento sull’ingresso dei diversamente abili, adottato in Italia solo dalla Lazio, ricopre di vergogna l’intera città di Salerno. Basti pensare ai tifosi diversamente abili della altre squadre che, giunti a Salerno, resteranno allibiti e certamente non avranno un buon ricordo della nostra città. L’amministrazione non può rimanere inerte di fronte a questa indecorosa situazione e per questo motivo nei prossimi giorni investirò della vicenda il Sindaco e richiederò ufficialmente alla Salernitana di ripristinare l’ingresso gratuito allo stadio per i diversamente abili al 100 per cento.

Avv. Luciano Provenza

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.