il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Finti carabinieri estorcono soldi ad un frate

Noemi Giulia Sellitto

Ancona.Il parroco della cappellina dell’Ospedale di Torrette di Ancona è stato truffato da un finto tenente e da un finto maresciallo dei Carabinieri. Al frate, padre Giovanni Pieroni, era stata promessa la restituzione della mantellina della Statua della Madonna di Loreto, rubata nel 2011 da ladri ancora rimasti sconosciuti, in cambio della quale avrebbe dovuto pagare un’ingente somma di denaro. La cifra estorta ammonta a quasi 5 mila euro, versati in rate di circa 500 euro ciascuna, a volte prelevati anche dalla cassetta delle offerte. La trappola ha avuto inizio nello scorso Marzo, quando il ‘’tenente’’, contattato il parroco, lo aveva convinto del fatto che la mantellina si trovasse nel deposito ferroviario della stazione di Teramo e che per recuperarla ci fosse bisogno di pagare i soldi arretrati. In realtà, del suddetto oggetto sacro, non ci sono tracce da ormai due anni. Dopo un gran numero di incontri con i malfattori, il frate si è rivolto alla polizia sotto consiglio di un altro prete. Gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato due complici dei finti militari, una madre ed il figlio diciottenne, colti in flagrante durante il ritiro dell’ultima rata di denaro. Hanno, inoltre, denunciato il ‘’tenente’’, salernitano 44enne già in carcere per altri reati, il ‘’maresciallo’’ e altri tre complici, nativi delle province di Taranto e Salerno.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.