il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SOLOFRA: parla il PdL

Da Antonio Pirolo

SOLOFRA – La tornata elettorale del 24 e 25 febbraio 2013 ha restituito alla pubblica opinione l’ottimo risultato conseguito dal Popolo della Libertà anche in provincia di Avellino, unico territorio in Campania – si sottolinea – dove a prevalere è stato il centrosinistra. Se il gap dalla coalizione che faceva capo a Bersani si è limitato ad essere di sole poche migliaia di preferenze, parte del merito va anche a quei territori – come Solofra e il montorese – in cui il partito di Silvio Berlusconi ha ottenuto i risultati migliori.
Il buon riscontro elettorale del PdL a Solofra non deve distogliere la classe dirigente del partito da un’analisi politica che, deve essere fatta, al netto dei facili trionfalismi. La vittoria è figlia del gran lavoro fatto a mani nude e tra la gente dai dirigenti provinciali Nicola Moretti e Salvatore Petrone, dal referente territoriale e già assessore provinciale avv. Girolamo Giaquinto e dall’ex consigliere provinciale Pio Gagliardi.
Ecco perchè oggi, è giusto e sacrosanto parlare di un buon risultato, è giusto e sacrosanto presentarsi all’opinione pubblica per offrire risposte immediate verso quei problemi – come il lavoro, l’area industriale e l’ambiente – che attanagliano la cittadina della concia che, con il voto libero e democratico di febbraio, ha voluto dare una nuova chance al PdL. Ed è per questo profondo legame alla nostra terra e al nostro partito che siano i primi a dire, soprattutto a chi ci ha dato fiducia e stima, di prendere coscienza e di affermare i principi che muovono il Popolo della Libertà, senza compromessi, conciliaboli o accordi tra pochi intimi adusi alle vecchie logiche di spartizione del potere. Le donne e gli uomini del Popolo della Libertà di Solofra esistono, malgrado vi sia ancora chi continua a ritenerli una semplice percentuale senza anima e senza volto. Siamo con la gente e tra la gente, al fianco degli imprenditori, per contribuire – con l’aiuto del coordinatore provinciale Sen. Cosimo Sibilia e con tutti i referenti nei vari Enti – alla rinascita della cittadina.
Come Popolo della Libertà siamo stati tra i promotori in seno al Consiglio comunale di Solofra, attraverso il nostro rappresentante Nicola Moretti, dell’adozione degli indirizzi contenuti nella Legge Sviluppo sui cambi di destinazione d’uso in un’area industriale che oggi non è più ‘monocolore’. Nondimeno, il Popolo della Libertà si è ulteriormente speso per supportare gli operatori della concia: lo dimostra l’impegno del consigliere regionale delegato alle Attività produttive rispetto, on. Fulvio Martusciello, rispetto all’adozione del decreto relativo alle aree di crisi in Campania che ha previsto per Solofra l’arrivo di un fondo di 10 milioni di euro. Il lavoro del Popolo della Libertà si concretizzerà anche in relazione alla questione della bonfica dei Siti di Interesse Regionale, tematica che ci vede tutti impegnati in uno al sostegno del Governatore campano Stefano Caldoro. Si rivolge, dunque, un appello a tutte le sensibilità del PdL cittadino perché insieme si possa concorrere alla crescita del partito, nell’interesse di Solofra e dei solofrani. Gli impegni che ci attendono lungo il percorso saranno tanti anche perché i problemi da risolvere sono tanti. Insieme e senza divisioni inutili possiamo ridare a Solofra e alla sua area industriale la centralità di Distretto moderno ed esemplare, nell’ottica di restituire ai solofrani una città più europea, avanguardista e sostenibile.
Il lavoro che ci aspetta deve essere il frutto di scelte condivise e fuori da logiche individualistiche o da interessi particolari. Il programma del PdL di Solofra sarà pertanto aperto a tutte le sollecitazioni e ai contributi che verranno dalle associazioni e dall’intera società civile.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.