il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Giallo in cantina: progetto UVA, quinto concorso

Da Antonio Mastrandrea

SALERNO – L’azienda vinicola “Lunarossa vini e passione” e l’associazione “Laboratorio dei Pensieri Scomposti” hanno presentato martedì alle ore 10.00 presso la Sala della Giunta di palazzo Sant’ Agostino, due importanti appuntamenti per il 2013/2014. La quinta edizione di “Progetto UVA” e la seconda edizione del concorso “Giallo in cantina”, realtà ormai già consolidate nel panorama locale.

“PROGETTO UVA” 5 ° EDIZIONE

Progetto UVA è un evento rivolto ad aspiranti vignaioli, a semplici eno-appassionati e al mondo di tutti coloro che amano avvicinarsi alla natura, coniugando, il piacere degli spazi aperti, alla cultura, al fascino dell’Uva, del Vino e della Cantina. Questi elementi, come sappiamo, portano innegabilmente con loro, tanta fantasia, tanta professionalità e quei segreti che ogni esperto matura realizzando nettari di grande livello come sono i vini italiani ed in particolare i Campani, dove spiccano, tra i migliori, quelli di vini di  Lunarossa Viniepassione. Questo Progetto è oramai diventato un appuntamento focale del mondo vitivinicolo campano poiché riesce, con la semplicità, a trasmettere il non facile percorso dell’Uva. Gli iscritti, che hanno già superato le venti unità, saranno immersi in tutte le fasi della produzione vinicola: si parte dall’assegnazione del filare, passando per la vendemmia, la vinificazione, la torchiatura e la barrique, per arrivare poi alle ultime fasi di imbottigliamento ed etichettatura. Le vigne e la cantina di “Lunarossa vini e passione” ospiteranno l’evento che come ogni anno si pone l’obiettivo di mantenere viva la tradizione vitivinicola dei monti Picentini.

PREMIO “GIALLO IN CANTINA”  2° EDIZIONE

“Giallo in cantina” è un progetto che ha l’ambizioso obiettivo di coniugare la forma d’arte letteraria con il mondo del vino in un connubio spesso imprescindibile che solo il senso delle due arti può spiegare. Il progetto nato da un’idea di Umberto Flauto, esperto di marketing territoriale ha trovato subito il suo partner ideale in Mario Mazzitelli, patron dell’azienda Lunarossa. Questo connubio, fin dalla sua prima edizione, ha ottenuto un successo inaspettato ma meritato. L’evento conclusosi con una premiazione per i migliori gialli in gara ha visto, lo scorso Marzo, il suo entusiasmante epilogo presso la Camera di Commercio di Salerno con la presentazione della pubblicazione della prima edizione del volume GIALLO IN CANTINA. In questo concorso, dove i partecipanti devono sviluppare delle brevi storie, per un max di 6000 battute, utilizzando la formula del Giallo, i protagonisti assoluti sono  il Vino e la Cantina oltre a qualche altro aspetto dello sconfinato universo enologico. Da quest’anno sarà introdotta una novità: sarà inserita una immagine guida che conterrà degli elementi visivi che cambieranno ogni anno, e che dovranno essere, anche parzialmente, inseriti nel racconto. Gli elaborati che giungeranno, saranno esaminati da una giuria, composta da personalità di comprovata esperienza in ambito letterario, che selezioneranno i vincitori e i migliori racconti da inserire poi in una pubblicazione finale. Ai primi tre classificati e ai vincitori delle sezioni speciali, saranno consegnati i premi contrassegnati dalla produzione di qualità della Cantina “Lunarossa vini e passione”. Il concorso, in partenza tra pochi giorni, si concluderà a gennaio 2014 ed entro Aprile ci sarà la premiazione prevista presso l’Enoteca Provinciale di Salerno. Alla presentazione dei progetti sono stati presenti: Mario Mazzitelli “Lunarossa vini e passione”, Umberto Flauto vice-presidente “Laboratorio Pensieri Scomposti”, Annalisa Santamaria responsabile editoriale “GIALLO IN CANTINA” – PER INFO: Cantina LUNAROSSA Viniepassione – Giffoni Valle Piana  84095 Salerno tel. 089 8021016 – fax 089 8021177 – www.viniepassione.it

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.