il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il Magistrato il Piccione e la Furbetta

  Elisa Lupo

 ROMA -  E’ veramente seccante sentire parlare ancora delle tristi vicende amorose del Signor Berlusconi, uomo dalle mille sfaccettature, “vittima”  non solo dei magistrati, come dice lui, ma anche dei media. Pessima stampa mi permetto di dirlo, che offende il lettore con storie di umana indecenza, tanto da trasformarla in disumana, sì perché questo Signore che ci ha preso in giro, ha mentito alla Polizia per tutelare una “avventuriera” e sono gentile nel definirla tale, trapiantata in Italia, non merita la nostra attenzione. L’attenzione di gente che di problemi seri ne ha tanti e ha i figli e le figlie cui cerca di trasmettere valori più importanti alla faccia dei siti internet ecc…Questo “maturo” assurto alla gloria dei voti datigli dagli elettori, ha creduto di essere un Imperatore Romano e poco ci mancava che vestisse colori pompeiani, si è comprato a pochi soldi la villa di Arcore da un’orfana  (contessa Casati) che non poteva pagare le tasse di successione e l’ha trasformata a suo piacimento, roba sua, casa sua. Succede che la “signorina” R. (io il nome non lo scrivo perché l’ho letto e sentito troppo) si trova in un giro di escort ad un certo livello e finisce lei, che forse al suo Paese sarebbe finita nella casbah a vendersi ai marinai, a passare una serata (ma quante?) nella villa di Arcore. La storia la sapete e non la ripeto per carità!  Scoppia lo scandalo, lei diventa maggiorenne, prende soldi per tacere, tutti la fotografano, diventa famosa, smentisce, poco ci manca che si ricostruisce l’imene e dice di essere vergine;  nega ogni contatto fisico col “Piccione”, con il bonaccione che alla sua età commette queste scivolate pietose. E’ un uomo famoso  che inevitabilmente viene giudicato ed emulato. Molti,  tanti, trovano le “tarde” esperienze -intendo come età-  di Silvio una cosa che va fatta, un gesto virile del Cesare della politica, gli attempati lo trovano uno che ci sa fare, il maschio!  Il Maschio può, il maschio è andato in avanscoperta a mostrare la forza patriottica.  Ahò, ahò, come dicono a Roma, ma siete pazzi, ma vi fa tanta paura la vecchiaia? Allora sappiate che per una escort, voi siete dei “piccioni” e che se andate con la minorenni, il Magistrato vi manda in galera e fa bene anche se la minorenne non ci venisse per soldi ma per amore, qui, in Italia, è vietato. Organizzatevi un viaggio nei Paesi sottosviluppati, dove la donna è nulla, dove la donna è fame, dove non ci sono donne che difendono le altre donne.  Perché non crederete mica che la R. escort scampata alla casbah, non sia ella stessa sfruttata?

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.