il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

“…Dal buio alla luce…”: valzer dei comunicati e poi … è solo buio !!

 

Aldo Bianchini

VALLO di DIANO – L’increscioso ed antipatico episodio accaduto nella giornata di ieri per colpa di “uno sprovveduto quanto anonimo responsabile della comunicazione” del Comune di Sala Consilina mi offre la possibilità di un nuovo approfondimento in materia di comunicazione e perché no anche di giornalismo. Il fatto: alle ore 10.25 del 27maggio 2013 il Comune di Sala per mezzo del “servizio di comunicazione istituzionale” annuncia una conferenza stampa per questa mattina alle ore 10.30 di  <<…presentazione della seconda edizione del progetto di laboratorio teatrale “…Dal buio alla luce…”, rivolto alla popolazione carceraria della Casa Circondariale di Sala Consilina e curato dalla Cooperativa Culturale La Cantina delle Arti di Sala Consilina…>>. Tra i promotori dell’iniziativa, secondo il comunicatore del Comune, vengono annoverate le tre BCC (banche di credito cooperativo) operanti sul territorio valdianese; ma, caso assai strano per la realtà operativa della zona, tra i partecipanti alla conferenza stampa viene citato  soltanto il presidente della BCC di Sassano (Antonio Calandriello). Alle ore 12.29 arriva puntuale e assolutamente legittima la protesta del direttore generale della BCC Monte Pruno (Michele Albanese) che liquida la brutta storia ringraziando ironicamente per il mancato invito non dimenticando di stigmatizzare, in maniera molto generosa,  l’anomala situazione che vede anche la BCC di Buonabitacolo fuori dal tavolo della presidenza nonostante <<hanno partecipato ai numerosi altri incontri preparatori oltre ad assumere l’impegno economico>> come ben noto alla presidente del consiglio comunale “ins. Maria Stabile”. Sincerità per sincerità, al posto di Albanese, invece dell’ironia avrei mandato tutti a quel paese. Ma fin qui, diciamocelo con franchezza, tutto poteva essere ancora recuperato addebitando l’errore alla presunta  “pazzia del web”; se dietro non c’era niente bastava correggere la mail-invito e tutto sarebbe ritornato al posto giusto.  Alle 13.34 il Comune con una mail correttiva sembra avviare la risoluzione del caso: <<…Si porgono le scuse per l’avvenuto disguido, legato a un errore informatico di salvataggio dei dati comunicati…>>. Meno male mi sono detto, c’è qualcuno che prontamente si scusa. Macchè !! oltre al ridicolo si aggiunge, subito, anche la beffa da parte di qualcuno che, forse, pensa di prendere in giro tutto e tutti. Capisco che gran parte della pletora di giornalisti è distratta o è timorosa di urtare la suscettibilità delle banche e delle Istituzioni, ma la correttezza dovrebbe sempre regnare almeno nelle case municipali. Difatti dalla lettura integrale del nuovo testo comunale si evidenzia subito che sono stati inseriti i nominativi dei rappresentanti le due BCC (Monte Pruno e Buonabitacolo) ma stranamente (assai stranamente !!) è scomparso il nominativo del presidente della BCC di Sassano ed al suo posto è stato inserito il dr. Aumenta (senza qualifica specifica se non quella di rappresentante della Bcc in questione). Vedremo soltanto stamattina chi realmente sarà presente all’avvenimento o se, invece, la sceneggiata continuerà.  Non ci vuole di certo l’arte della zingara per capire che dietro le quinte è successo qualcosa, anzi più di qualcosa. Il valzer dei comunicati non ha fatto altro che mettere in evidenza come sul territorio si combatta quotidianamente la “battaglia dei soldi e della rappresentatività” tra i tre gruppi bancari, che sarà anche cosa giusta e buona ma che non deve mai surclassare tutto e tutti. Ne va della credibilità degli stessi istituti bancari. Un’altra considerazione la riserverei al livello strutturale della comunicazione che sempre più spesso i Comuni e le istituzioni affidano a risorse interne, prive di qualsivoglia professionalità specifica. E’ vero che un comunicato può essere concepito e trasmesso da tutti (anche mio nipote di 9 anni saprebbe farlo) e che davvero tutti pensano e credono di poter fare giornalismo e comunicazione, è vero che il web ha ingigantito la “piattaforma di relazioni”, ma è altrettanto vero che bisogna saperla usare nei modi e nei tempi giusti. Cosa che l’anonimo “comunicatore istituzionale” del Comune di Sala Consilina non ha saputo fare o almeno è stato costretto a non saperlo fare. Per carità non vorrei essere scambiato per il solito rompiballe che sale in cattedra, ma la comunicazione è una cosa seria e spesso anche molti giornalisti la confondono con un mediocre articolo velinato. Non voglio infierire ma qualcuno (da servo sciocco ?) ha giornalisticamente annunciato che questa mattina, prima della conferenza stampa,  il Presidente della BCC di Sassano (Antonio Calandriello, che è stato cancellato dal secondo  comunicato ufficiale del Comune) sottoscriverà il protocollo d’intesa con gli altri partner tra i quali, però, non risultano le altre due Bcc. E il mistero diventa sempre più fitto.

 

 

 

 

1 Commento

  1. Ahahahah
    ……………..e quale luce portano?

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.