il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Borse negative

Filippo Ispirato

Inizio settimana segnato da performance negative per tutti i listini del
vecchio continente, che archiviano la giornata in rosso. Milano termina le
contrattazioni a – 0,44%, Parigi a – 0,41%, Francoforte a – 0,46% e Londra,
maglia nera, a – 1,60%.
A condizionare le borse in particolare i primi effetti dell’azione di tapering
da parte della Federal Reserve americana ed i timori legati ai paesi emergenti,
in particolare Brasile e Sudafrica, la cui crescita sembra sia astata
sovrappesata e legata in particolare alla bolla del credito (per chi volesse
maggiori info sul tema rimando ad un articolo realizzato nel 2012 sulla bolla
del credito in Sudafrica http://www.ilquotidianodisalerno.it/2012/11/21/sud-
africa-parla-il-prof-carel-van-de-aardt/)
A Piazza Affari soffrono in particolare i bancari, in testa Banco Popolare,
Unicredit ed Intesa San Paolo.
Lo spread tra Bund e Btp risale a quota 223.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.