il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

ENEL: le cause beffa di Valva

Da Michele Cuozzo (assessore provinciale)

SALERNO – “Apprendo, con somma meraviglia, che il Sindaco del PD di Valva è addirittura il portavoce circa una iniziativa finalizzata a richiedere un incontro urgente con l’ENEL concernente le cosiddette cause beffa. Condivido l’iniziativa ed in qualità di assessore di questo territorio rivolgerò istanza all’ENEL al fine di ottenere un incontro onde evitare disagi a carico dei malcapitati cittadini e comprendere le ragioni di uno scandalo senza eguali. Ma il Sindaco di Valva, portavoce di tale iniziativa, quante centinaia di cause ha intrapreso contro l’ENEL? Dietro quante centinaia di disagi, come emerge dall’articolo, vi è la sua attività professionale? É scandaloso e vergognoso utilizzare la carica ed il ruolo pubblico, come nel caso di specie, dopo aver inoltrato centinaia di citazioni all’ENEL relative al black out. Un dubbio emerge in modo legittimo: è questo il modus amministrandi? É possibile un atteggiamento di tal genere? É giunto il momento che a tutela dei cittadini la magistratura si adoperi per individuare chi si è arricchito ai danni dell’ENEL ed a discapito degli utenti. Le ingenti somme percepite indebitamente ai danni dell’ENEL è un danno causato alla comunità per la qual cosa chiederò ai miei referenti politici di formulare una interrogazione parlamentare affinché si individui, appunto, chi si è arricchito ai danni dei cittadini e dell’ENEL. Nel contempo mi piacerebbe che il Sindaco, portavoce dell’iniziativa finalizzata ad evitare il pagamento dell’indebito percepito,ci dica pubblicamente quante centinaia di cause ha fatto, per il black out, contro l’Enel …”

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.