il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

HOLLYWOOD TORNA A PIANGERE

vania de maio

SAN FRANCISCO (USA) – “Offuscate tutte le stelle, perché non le vuole più nessuno.
Buttate via la luna, tirate giù il sole, svuotate gli oceani e abbattete gli alberi, perché da questo momento niente servirà più a niente
”. In questo momento le parole del poeta Auden, utilizzate a sua volta anche nel celebre film “L’attimo fuggente”, sono le uniche che mi vengano in mente per descrivere il vuoto lasciato da un grande attore che prima di tutto era un grande uomo:Robin Williams. Chi avrebbe mai potuto immaginare che il giorno 12 agosto 2014, momento speciale per la terra poiché al culmine dell’attraversamento di stelle cadenti, sarebbe caduta proprio una delle più splendenti.  L’attore, impiccatosi con una cintura, aveva da tempo problemi di alcool; alcuni sostengono che la causa di questa decisione, che è costata la vita all’attore, sia stata dovuta ad un forte stress. Personalmente ritengo, magari errando, che la causa della caduta di questa stella in questo momento non dovrebbe essere posta in primo piano, poiché questo evento è stato soltanto una virgola nella sua vita,  che ovviamente  ha messo un punto fermo ad una bellissima frase, ma prima di questa virgola preferisco ricordare l’uomo che ha costruito tante belle proposizioni. Quale bambino non ricorda con un sorriso sul volto quella vecchietta che ha lottato per riprendersi la propria famiglia? Senza tralasciare il ruolo fondamentale che ha avuto in Will Hunting- genio ribelle, per il quale ha avuto un oscar come migliore attore non protagonista. Molti giovani si sono avvicinati all’attore anche grazie al grande film “L’attimo fuggente” dove l’attore, attraverso le poesie di Paul Whitman, interpretava i panni di un professore che insegnava ai ragazzi a sognare e nel mondo di oggi di coraggio per sognare ce ne vuole davvero molto. Tra i tanti film che potrei elencare e tutte le cose che potrei ricordare l’unica cosa che mi viene in mente oggi, a tre giorni dalla sua scomparsa, è solo una tela … questa tela per l’attore era diventata troppo pesante e completamente offuscata, spero che ora questa tela si sia schiarita e che questo pittore abbia trovato un nuovo paesaggio da poter ridisegnare. Arrivederci o mio Capitano!

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.