il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Festa della vitella

 

 

Maddalena Mascolo

 

ALTAVILLA SILENTINA – Chi non è mai stato nel <<borgo Santa Lucia>> della frazione Cerrelli di Altavilla Silentina non può, neppure lontanamente, immaginare la bellezza e l’amenità del luogo immerso nel verde e nel silenzio ovattato della natura, anche se situato a pochissimi chilometri dalla tempestoso e travolgente modernità. La vita a Santa Lucia scorre serena per tutto l’anno in attesa dell’evento che puntualmente si ripete nel mese di luglio e di agosto: <<la festa della vitella>>. Una vera e propria festa, più che una sagra, letteralmente inventata dalla fervida fantasia di Roberto Fedone e dei suoi più stretti familiari e collaboratori. Andare a creare un appuntamento con le cosiddette <<carni rosse>> proprio nel periodo in cui mezzo mondo le rifiutava per abbandonarsi alle <<carni bianche>> dei polli è stata di per se una grande sfida che Roberto ha vinto, forse contro il parere di tutti. Correva l’anno 2000 ed imperversava su metà pianeta la bufera della <<mucca pazza>> e la famiglia Fedone, allevatori e macellai da sempre, sotto la spinta possente di Roberto, decise di andare contro corrente e fu subito successo. Inizialmente in pochi giorni e poi tutti i sabato e le domeniche del mese di luglio e tutte le sere del mese di agosto, da quel lontano 2000, si mangia carne di vitella, tagliata in bistecche da 1 Kg o da 500 gr, con contorni vari e, soprattutto, prezzi modici che sono stati ulteriormente contenuti dall’edizione del 2013 a causa dell’incalzante crisi economica. Produttori locali e consumatori, tutti coinvolti in un unico destino, cioè quello di consumare ogni sera la carne di vitella tratta da capi scrupolosamente selezionati tra quelli nati e cresciuti, come da antica tradizione, nelle stalle e nei prati di Santa Lucia. Tutto è locale, non solo la carne ma anche gli ortaggi, le verdure, il pane cotto a legna e la carne di maiale, pollo e agnello che accompagnano lo sfarzoso menù della festa che parte da un minimo di 5 €.. La manifestazione eno-gastronomica si svolge all’interno di un’area privata dove c’è un vero e proprio ristorante con più di 150 posti a sedere interni e più di 1000 esterni, qui il consumatore oltre a scegliere tra tantissimi menu si troverà in un posto rilassante e confortevole  per tutta la famiglia; il mangiar sano e il divertimento spontaneo la fanno da padrone, con musica tutte le sere. La lunghezza della festa la dice lunga sulla sua bontà; mano a mano nel corso degli anni è stata sempre allungata di più ed ora copre ben due mesi (sabati e domeniche di luglio, e tutte le sere di agosto); tutti i piatti vengono praticamente cotti al momento della loro stessa ordinazione, da qui le maggiori garanzie di freschezza e prelibatezza. Tante le scelte dei piatti da degustare: antipasti paesani, fusilli, cavatelli, pasta al forno, con ragù altavillese (con pezzettoni di vitello al sugo) cotti come un tempo. La <<bisteccona>> rimane come la regina della festa con la sua carne alla brace e tutti i suoi 900/1000 grammi di vera ed incontestabile qualità e sapori di altri tempi. Il menu cambia ogni sera; le carni sempre di prima qualità cucinate alla brace, al forno, fritte, in umido, fino ad arrivare al mitico <<sfionzolo>> di maiale con le patate e i peperoni, il misto arrosto, la bistecca piccola di vitello (500gr), la fettina di vitello, la tagliata, la bistecca di maiale arrostita, il pollo al forno, il pollo arrostito, l’agnello al forno con patate novelle, inoltre potrete degustare svariate pizze cotte nel forno a legna, e tante verdure e ortaggi cotti in svariati modi da preparatissimi e disponibili chef. Non manca ogni sera la sorpresa finale intorno alla mezzanotte quando vengono sfornate splendide zeppole calde e fantasiosi cornetti per la delizia di tutti i palati. Cosa volere di più ? E’ necessario andare tutti nel <<borgo Santa Lucia>> della loc. Cerrelli di Altavilla Silentina facilmente raggiungibile da Salerno come da altre località, sarete accolti alla grande dalla famiglia Fedone, da Roberto, e da tutti i collabora

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.