il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SASSANO, GRANDE PARTECIPAZIONE A VARCO NOTAR ERCOLE PER L’INAUGURAZIONE DELLA NUOVA STRUTTURA SOCIALE DELL’ASSOCIAZIONE “NICOLA DI BRIZZI”

 

Da ass. Nicola Di Brizzi

SASSANO – Il taglio del nastro effettuato da Monsignor Antonio De Luca e dal presidente della BCC di Sassano Antonio Calandriello, e la successiva benedizione da parte del Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro, hanno consegnato alla comunità di Sassano, ed in particolare di Varco Notar Ercole, la nuova struttura sociale dell’Associazione “Nicola Di Brizzi”. Un regalo di Natale apprezzato da tutta la comunità, che in massa ha preso parte all’inaugurazione, e destinato a divenire accogliente centro di aggregazione sociale della Parrocchia “Cuore Immacolato di Maria”, guidata dal parroco Don Carmine Tropiano. La realizzazione della Struttura Sociale è stata resa possibile da una vera e propria gara di solidarietà, che ha visto in prima linea i soci dell’Associazione “Nicola Di Brizzi”, sostenuti dalla BCC di Sassano, dalla Fondazione di Comunità Salernitana, dal  Comitato FesteCuore Immacolato di Maria”, dal Comitato Feste “San Pio” e da molti privati cittadini.

“La struttura nasce da un gesto di sensibilità che hanno voluto esprimere gruppi, movimenti, associazioni, istituzioni e semplici cittadini, ai quali va il mio ringraziamento –ha sottolineato Mons. Antonio De Luca- e diventerà luogo per tutte le forme di aggregazione e di incontro. Ospiterà l’Oratorio Parrocchiale ma anche tutte le persone che vogliono vivere momenti di convivialità possono far riferimento a questo spazio”.

Il Parroco don Carmine Tropiano ha evidenziato l’impegno della macchina della solidarietà che si è messa in moto per realizzare il progetto: “Sono stati compiuti sacrifici economici –ha detto don Carmine- ma anche di tempo, tralasciando le proprie attività per poter realizzare questa struttura”.

Grande la soddisfazione del presidente della BCC di Sassano Antonio Calandriello, che ha sostenuto con grande impegno la cordata di solidarietà e che ha annunciato nuovi progetti per la comunità di Sassano. “Abbiamo voluto intitolare la struttura a Nicola Di Brizzi, un ragazzo venuto a mancare qualche anno fa –ha spiegato il presidente dell’Istituto di Credito- ma il progetto non si ferma qui, perché proseguiremo nella creazione di quel momento sociale e aggregativo che necessita in questa area del territorio sassanese. Con la rete di solidarietà sperimentata con successo in questa occasione –ha concluso Calandriello- vogliamo essere sempre più vicini a chi ha più bisogno, e stiamo già progettando la creazione di un’altra struttura simile a questa”

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.