il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

La Banca Monte Pruno incontra i soci che vivono a Laurino: una serata di festa per condividere un 2014 ricco di successi

Da Antonio Mastrandrea

LAURINO – Condividere il presente per costruire il futuro: prosegue l’azione della Banca Monte Pruno finalizzata ad incontrare la propria compagine sociale diffondendo i positivi risultati che hanno contrassegnato l’esercizio appena concluso ed i progetti per il 2015.

Se il presente ed il futuro rappresentano le attuali sfide della Banca Monte Pruno, il passato è una base solida sulla quale fare sicuro affidamento; infatti, dopo l’incontro tenutosi a Roscigno il 29 dicembre scorso, la Banca ha voluto rivedere ed incontrare i tanti soci che vivono a Laurino.

Durante i lavori, oltre al saluto introduttivo del Sindaco di Laurino Romano Gregorio, che ha ringraziato la Banca per aver voluto organizzare questo incontro e si è complimentato con tutta la struttura per gli importanti risultati raggiunti nel corso di questi anni, è intervenuto il Direttore Generale Michele Albanese, il quale ha tracciato un bilancio sul percorso della Banca Monte Pruno nel corso degli anni successivi alla fusione con l’allora BCC Alto Cilento di Laurino ed ha ricordato come l’impegno della Banca sulla zona Alburni-Cilento proseguirà con grande attenzione ed intensità.

Ancora una volta è stato apprezzato lo sforzo della Banca Monte Pruno sull’intero territorio di competenza, la volontà, infatti, di partecipare concretamente alla crescita economica e sociale.

“Dopo la serata con i soci a Roscigno – ha commentato il Direttore Generale Michele Albanese – abbiamo subito immaginato di rivederci anche a Laurino, che rappresenta un’altra parte importante della nostra base sociale. Per continuare il nostro percorso di crescita non possiamo dimenticare il passato, tutti coloro che negli anni ci sono stati vicini e tante di queste persone sono proprio di Laurino. A completare il tutto, inoltre, vi è stata una ricorrenza altrettanto importante, cioè i dieci anni dalla prima delibera di fusione con la BCC Alto Cilento di Laurino. Da parte nostra c’è grande soddisfazione per il percorso intrapreso e siamo convinti che questa volontà di condividere i nostri risultati rappresenti la miglior strada da seguire per continuare a crescere”.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.