il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Sanremo: con l’Anello debole di Piera

Da Eventisapress

SALERNO – Il romanzo giallo “L’anello debole” della giornalista salernitana Piera Carlomagno,edito da CentoAutori, è stato selezionato tra i 19 finalisti della V edizione del Premio Letterario Casa Sanremo Writers, una formula inedita di rassegna letteraria che prevede cinque giorni di presentazioni di libri, reading, incontri con artisti e autori, caffè letterari, e che si svolge all’interno del Palafiori, il palazzo dei congressi a due passi dal Teatro Ariston nei giorni del Festival della canzone italiana.

Alla redazione di Casa Sanremo Writers sono arrivati 485 libri da tutt’Italia: “C’è di tutto – hanno scritto gli organizzatori della BookSprint Edizioni di Vito Pacelli insieme al patron di Casa Sanremo Vincenzo Russolillo –  dal giallo ai racconti per ragazzi, dal romanzo d’amore al saggio. E poi poesie, fantasy… Insomma, non mancherà proprio niente nella città dei fiori, fra due settimane, per rappresentare il meglio della letteratura italiana contemporanea. Tra i 19 finalisti, che avranno comunque la possibilità di mettere in mostra la propria opera a Casa Sanremo e di godere appieno del glamour che circonda la kermesse, solo uno sarà il vincitore dell’edizione 2015 di Casa Sanremo Writers. Per lui o lei premi e ampia visibilità, con interviste e molto altro che saranno pubblicate direttamente sul canale Youtube di Casa Sanremo. Non resta che aspettare. Alla giuria l’ardua sentenza!”

“L’anello debole” è il secondo episodio delle indagini del commissario Baricco, dopo “Le notti della macumba” finalista al Premio Tedeschi 2011. Entrambi sono pubblicati dalla casa editrice CentoAutori nella Collana Arcobaleno diretta da Carmine Treanni. Intanto continua il tour promozionale de “L’anello debole” che venerdì 6 febbraio sarà a Sorrento.

 

Con “L’anello debole” di Piera Carlomagno, torna il commissario Baricco de “Le notti della macumba”, il poliziotto del nord, che risolve i casi grazie alle voci e ai sussurri dei vicoli di Napoli e con la preziosa collaborazione dell’avvocato Federico Brizzi e della cronista di giudiziaria de Il Mattino Annaluce Savino. In una Napoli piovosa e cupa di fine anni Novanta, dovrà far luce sull’assassinio di una bellissima infermiera trovata al ponte della Maddalena con un proiettile in fronte.  Tornano quasi come un’ossessione o un incubo, ma diverranno elemento di indagine, suoni e immagini della repubblica partenopea e della rivolta dei lazzari di duecento anni prima. I delitti non sono finiti e dai popolari quartieri di Forcella e della Duchesca, al cuore della Napoli storica e via Chiaia, fino alle favolose ville di via Petrarca, il commissario Ernesto Baricco ricostruirà gli ultimi mesi di vita della donna e scaverà nel suo passato, tra bellezza e avidità, desiderio e odio, devozione e distruzione. Tassello dopo tassello verrà alla luce la terribile verità. 
Piera Carlomagno

giornalista professionista, scrive su Il Mattino di Napoli. Con CentoAutori ha pubblicato i gialli “Le notti della macumba” (2012), finalista al Premio Tedeschi 2011 e “L’anello debole” (2014) Premio Garfagnana in Giallo sezione ebook IV edizione e Premio Speciale Giuria Proviero Città di Trenta VII edizione. Nel 2013 ha vinto il Terzo Premio Carlo Levi della Fondazione Giorgio Amendola di Torino con il racconto “L’elettore”. Altri racconti sono presenti in antologie. E’ presidente dell’associazione noir “Porto delle nebbie”. E’ laureata in Lingua e letteratura cinese e ha tradotto un’opera teatrale del Premio Nobel Gao Xingjian.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.