il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Le donne di Milo Manara seducono la città

 

Giovanna Naddeo

Dal 3 febbraio al 1 marzo 2015  il maestoso Palazzo Fruscione di Salerno, in collaborazione con Salerno Comicon, ospiterà le opere dell’artista veronese Milo Manara. Fumetti, illustrazioni, copertine, sketch, bozzetti, tutto l’universo di Manara, con un unico grande denominatore: le donne, le “Mulieres”, preannunciando così un dialogo con la storia cittadina.

Diverse le donne rappresentate dall’artista. C’è persino la celebre medichessa salernitana!

“Ho raffigurato Trotula de Ruggiero partendo da alcuni trattati letti. Ho immaginato, infatti, Trotula bionda, perchè ho letto delle sue origini longobarde – ha dichiarato l’artista- Ho pensato di raffigurare lei con una paziente, cercando di trarre una rappresentazione piuttosto realistica dello studio. Immediata è stata l’associazione al mare, visto che è sempre presente nell’iconografia tradizionale e, visto il mio omaggio a Salerno, il tramonto mi sembrava il momento migliore per creare un’atmosfera intima”. 

L’artista, inoltre, avrà in serbo in esclusiva per la città di Salerno un’opera inedita di cui il soggetto è ancora un segreto. La mostra di originali che si concluderà il 1 marzo sarà inoltre accompagnata da una serie di altre mostre, ospiti e performance che rientrano all’interno di un programma interessante e variegato che si protrarrà per il mese di febbraio.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.