il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

TEGGIANO : SAGGIO DI FINE ANNO UN ALTRO SUCCESSO ASSICURATO

.
Da Michele D’Alessio
TEGGIANO – Ormai, senza il saggio di fine anno della palestra Salus, l’estate non inizia ufficialmente, come diceva qualcuno dei presenti, infatti in una serata di inizio estate, DOMENICA 21 giugno, nell’area esterna Salus, alle ore 20,30, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Salus Sport, con sede in Prato Perillo di Teggiano, gestita con grande maestria dalla famiglia di Franco e Pina D’Elia e rappresentata dall’ing. Donato Benvenga, la vitalità e l’accoglienza divertente della palestra Salus. La Salus opera su tutto il territorio di Teggiano e del Vallo di Diano, organizzatrice, fin dagli anni ’80, come accade da oltre 30 anni a questa parte, il Saggio di danza di fine anno. Davanti ad un strepitoso pubblico, di amici e parenti e autorità non solo politiche, ci sono state le esibizioni artistiche degli allievi iscritti ai corsi di danza classica, predanza, moderna, hip hop, jazz, latino americano. Le coreografie sono state a cura di Jennifer Saia con l’aiuto dei coordinatori tecnici di Antonia D’Elia, Serio Antonio. L’evento è stato presentato e coordinato, da una delle novità del saggio, da Rosvelia Ragone, che nonostante la prima volta, è stata, sempre puntuale nei suoi interventi senza mai travisare ed annoiare il pubblico presente. Sulle musiche delle melodie più famose, i ballerini in erba, divisi per categoria, a seconda dell’età che variava dai 4 ai 17 Anni, hanno dato saggio della loro bravura. Una serata all’insegna della danza, che si è articolata in 3 momenti di saggio di esibizioni, la prima parte del saggio ha visto l’esibizioni di danze e balli di hip hop, jazz, rock, latino americano. La seconda parte del saggio ha visto l’esibizione della nuova moda di mantenersi in forma e smaltire il peso in eccesso, lo “Zumba Fitness”, una dimostrazione fatte dalle madri degli allievi/e dei corsi. La terza parte e finale della lunga serata, dedicata al tradizionale musical, quest’anno, con straordinarie corografie sceniche è stata la volta della commedia musicale di Cats è un musical del 1981 composto da Andrew Lloyd Webber su testi di Thomas Stearns Eliot È uno dei più famosi musical nel mondo ed uno tra i più grandi successi di tutti i tempi per longevità, Il musical basato sul libro di Thomas Stearns Eliot Old Possum’s Book of Practical Cats, raccolta di poesie aventi gatti come protagonisti. Lloyd Webber ha musicato tutte le poesie della raccolta per costruire la storia del musical, oltre a materiale inedito fornitogli dalla vedova di Eliot, tra cui come non ricordare Memory, la canzone più famosa del musical, scritta da Trevor Nunn ispiratosi alla poesia di Eliot Rapsodia su una notte di vento. Il successo dello spettacolo è stato evidenziato dallo scroscio di applausi che faceva seguito ad ogni esibizione. Bisogna dire, un organizzazione perfetta e di assoluta accuratezza, anche nei minimi particolare, fatta di mesi di lavoro e pazienza.
Il Centro Salus, grazie alla sua direttrice artistica Jennifer Saia ed alla passione profusa dai suoi insegnanti, rappresenta dopo oltre 25 anni di attività e di crescita, un’eccellenza nella scena coreutica del nostro territorio e la rappresentazione di sabato sera, ne è stata la dimostrazione.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.