il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Associazione C.E.A.: il vecchio monastero prende vita.

Antonio Citera

 

SANZA – Costituita dal Comune che la presiede, dalla Pro Loco e dalla Consulta delle Donne, l’Associazione C.E.A. si fonda su principi di sviluppo e valorizzazione del territorio sfruttando le sue caratteristiche principali legate essenzialmente all’ambiente e alle bellezze naturali .  Un progetto importante, aperto anche a terzi che  ne condividono le finalità.  La sede operativa dell’Associazione è il Centro di Educazione Ambientale ( C.E.A. ) sito in località  Salemme  nella periferia di Sanza. Un vecchio Monastero restaurato, con lo scopo di incentivare la cultura ambientale e far crescere la superbia di un territorio spesso dimenticato. Il piano di lavoro si è sviluppato grazie alla tenacia dell’Amministrazione guidata da Francesco De Mieri che con grinta  ha gettato le basi per far decollare “ finalmente” il disegno da sempre auspicato di una Sanza all’avanguardia, icona del Cilento, del Vallo di Diano e punto di riferimento del Parco Nazionale .  Oggi tutto questo diventa realtà. Un nuovo modo di far conoscere il territorio, percorsi multimediali   ( già installati nel C.E.A. ) che serviranno ai visitatori per orientarsi tra le numerose e maestose mete che Sanza offre. Una descrizione minuziosa dei luoghi con caratteristiche e storia. Dal multimediale però ben presto è possibile passare alla realtà, e visitare direttamente gli itinerari prescelti, con guide specializzate che accompagneranno i “turisti” nell’incantevole paesaggio che incornicia il Paese ai piedi del Cervati.  Insomma, un innovativo e originale  metodo  per  sostenere lo sviluppo,  moderno ed efficace che sarà dettagliatamente spiegato ai cittadini  in  occasione della presentazione  del progetto che si terrà prossimamente al C.E.A.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.