il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

CAMPI FLEGREI/ex SEPSA: CONTINUANO I DISAGI PER I PASSEGGERI

 

Giovanna Naddeo

NAPOLI – Aumentano sempre di più le lamentele da parte dei cittadini, studenti e lavoratori, per il pessimo servizio offerto dalla ex Sepsa  (Società per l’Esercizio di Pubblici Servizi Anonima), oggi confluita nell’Ente Autonomo Volturno, in merito alla Circumflegra.

La ferrovia Circumflegrea collega il centro di Napoli con l’area nord-occidentale della città, le località flegree Licola e Cuma, nel comune di Pozzuoli, e il comune di Quarto.

Si snoda per un tratto lungo 27 chilometri, contando ben 15 stazioni.

Lamentele in primis per il tratto che collega il Comune di Quarto a Montesanto.

Ritardi fin dalle prime corse, pochi mezzi privi di manutenzione e scarsa organizzazione da parte dell’Ente.

Il risultato: stazioni affollate e convogli presi d’assalto.

Dunque, pochi i convogli per assicurare agli utenti un servizio efficiente e corse con cadenza di 20 minuti.

Per non parlare delle corse serali, prive di alcun controllo per la sicurezza e l’incolumità dei passeggeri.

Un invito alle Autorità affinchè si interessino alla vicenda e pongano fine al “calvario” di migliaia di cittadini, studenti, lavoratori, turisti.

Una volta e per sempre!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.