il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

KOSOVO: “FREEDOM OF MOVEMENT DETACHMENT”

 

 

Da capitano Alessandro Eterno

 

Pec/Peja, 17 febbraio 2016 – Il Multinational Battle Group West (MNBG-W), unità della Kosovo Force (KFOR) a leadership italiana attualmente su base 4° Reggimento Carri, ha preso parte all’esercitazione, denominata “ Freedom of Movement Detachment”, volta a valutare il livello di capacità operativa e di interoperabilità, con le altre componenti multinazionali di KFOR.

L’esercitazione svolta con il coinvolgimento dei militari italiani del Multinational Battle Group West in attività congiunta con unità del Genio, unità di supporto alla manovra ucraine e una componente moldava nel ruolo di “ Opposing Force ” (OPFOR), ha evidenziato l’alto livello di addestramento raggiunto dai diversi attori.

I militari italiani hanno operato in assetto antisommossa coadiuvati nell’azione da mezzi del Genio impiegati in una simulazione per il ripristino della libertà di movimento per le truppe di KFOR.

L’attività si è conclusa con successo e nel rispetto degli obiettivi prefissati, valorizzando gli standard operativi raggiunti dai militari italiani del MNBG-W.

Il Contingente italiano di KFOR opera nel settore ovest del Kosovo ed oltre ad assicurare la libertà di movimento e la sicurezza in tutto il settore di interesse ha la diretta responsabilità sul Monastero di Visoki, nell’area di Decane, quale primo attore responsabile per la sicurezza del sito religioso.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.