il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Comunali 2016: Fratelli d’Italia parla del momento politico

 

Da Michele Cuozzo

SALERNO – Lo scenario  politico della Città capoluogo, delineatosi negli ultimi giorni, ci impone una riflessione attenta ed imparziale. 
Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale  è forza alternativa al  sistema di potere messo in piedi  a Salerno  in  un quarto di secolo. 
Pur essendo garantisti,  non possiamo non rimanere inorriditi di fronte a quanto emerge dalle inchieste giornalistiche di queste ultime settimane.
La commistione tra politica-tessere-primarie- imprese e cavilli per aggirare norme imperative,   è la peggiore espressione di un sistema, che fa balzare alla mente storie già viste nei romanzi di Leonardo Sascia.
La  politica deve dare alla Città di Salerno una riacquistata capacità di riscoprire il valore della legalità;  i cambi di casacche, l’arroganza,  il controllo “sistematico ” delle istituzioni ( anche a mezzo di propri familiari ) rappresentano uno spaccato che deve indurre gli uomini liberi ad un attenta riflessione. 
Fratelli d’Italia ritiene che l’unità del Centro destra sia un valore; lo ha ritenuto quando si è votato per il rinnovo del Consiglio Provinciale, lo ha ritenuto, per esempio, nella occasione delle elezioni comunali di Cava, di Eboli, di Nocera, di Sarno ed in tanti altri Comuni del salernitano; per questa ragione non accettiamo lezioni da nessuno.
Quale forza alternativa alla sinistra non ha stretto patti del Nazareno, non ha votato i governi Monti e Letta e, sul nostro territorio,   sarà sempre alternativa al sistema De Luca.
Abbiamo atteso per mesi che Forza Italia indicasse un candidato che guidasse il Centro Destra in Città;  ci siamo  seduti ai tavoli provinciali,  abbiamo accettato la soluzione del tavolo nazionale e delle primarie,  abbiamo, infine,  proposto Antonio Iannone candidato Sindaco perché espressione politica capace di “guidare” una alternativa politica all’ asfissiante sistema di potere che ha,  ormai,  messo la camicia di forza all’intera Città; una Città  indebitata oltre ogni limite , con una pressione fiscale insopportabile   che sta lentamente scivolando verso una escalation di violenza senza eguali.

Si è preferito contrapporre a questa  soluzione politica, scelte e tensioni correntizie di partiti, senza mai mettere sul tavolo un candidato vero e condiviso. 
Fratelli d’Italia in questi anni ha, compiuto ogni sforzo per  creare una nuova classe dirigente e chi meglio di tanti candidati ne può dare atto e testimonianza. 
Siamo aperti al confronto serio e leale, non ci interessano inciuci e lotte intestine; vogliamo che Salerno ritorni ad essere Libera, per questa  ragione ci candidiamo a guidare, con lo strumento della politica e delle idee, la vera alternativa a questo  asfissiante blocco di potere.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.