il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

DDDEO#8 marzo: UNISA con l’Ambasciatore USA

Di GIOVANNA NADDEO

Fisciano – Martedì 8 marzo, alle ore 10:30, la Scuola di Giornalismo dell’Università degli Studi di Salerno ospiterà l’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America in Italia, John Phillips, per discutere di politica estera USA e di elezioni americane.

L’incontro sarà moderato dal Direttore della Scuola di Giornalismo, lo scrittore e giornalista Gennaro Sangiuliano, vicedirettore del Tg1 dal 2009, coadiuvato dalla prof.ssa Daniela Vellutino, docente di Comunicazione pubblica e linguaggi istituzionali presso l’Unisa.

A seguire, l’Ambasciatore Phillips interverrà in un altro incontro organizzato dalle associazioni studentesche, con il patrocinio dell’Osservatorio Interdipartimentale per gli studi di Genere e le Pari Opportunità (OGEPO) e il CUG, sul ruolo delle donne nelle arti e nella letteratura.

In particolare, l’Ambasciatore interverrà sulle politiche del governo americano per favorire la parità di genere in ogni settore nella vita pubblica e istituzionale e contrastare il fenomeno della violenza sulle donne.

L’incontro, intitolato “Donna: Musa, Angelo e Protagonista”, vedrà la partecipazione di dottorandi e dottorati di ricerca delle facoltà di Beni Culturali, Lettere, Sociologia, Scienze dell’Educazione, Scienze della Formazione, tra cui Maria Rosaria Pellizzari, Responsabile OGEPO, Carmine Pinto, DIPSUM, Federico Sanguineti, DIPSUM, Maria Passaro, DIPSAC.

Il dibattito si terrà alle ore 9:00 presso l’Aula delle Lauree ed è aperto a tutti.

1 Commento

  1. “ 8 MARZO” – NOI LO FESTEGGIAMO COSI’ e lo dedichiamo a tutte le donne dell’universo
    ============================================================

    Ci amiamo, ci comprendiamo, ci confrontiamo, ci rispettiamo e ci aiutiamo tutto l’anno. Gli inevitabili momenti “no” cerchiamo di superarli discutendone e riconoscendo i nostri torti. Saper chiedere scusa, inoltre, pensiamo sia la spugna che cancella ogni incomprensione. Ci teniamo mano nella mano trasmettendoci forza e coraggio per affrontare e superare ogni ostacolo, per donare ciò che possiamo a chi ha più bisogno di noi. Raccogliamo giorni di luce e di libertà per una nuova esistenza, per spezzare tutte le catene che da mille e mille secoli creano schiavitù. Cerchiamo spazi di cielo per dare vita ai nostri pensieri, ai nostri sogni, alle nostre speranze. Non vogliamo concessioni né per noi né per gli altri, solo diritti e doveri. Il posto che ci spetta ce lo conquistiamo, ora dopo ora, giorno dopo giorno, con le nostre forze, la nostra rettitudine e il nostro impegno. Vogliamo che nessuna donna sia più disposta ad essere bambolina e mercanzia per alcuno e che nessun uomo, per potente che sia, possa comprarsi anima e corpo di alcun essere umano. Vogliamo che a nessuno sia permesso di soffocare il coraggio, i sogni e la determinazione di chi, sempre nel rispetto degli altri, vuole essere padrone assoluto della propria vita. Vogliamo per tutti un confronto onesto e serio perché siano riconosciuti, finalmente, gli stessi diritti. Menzogne e inganni non ci appartengono, né confondiamo mai l’amore con il possesso: “amare” vuole dire innanzitutto dare, donarsi; “amare” è il momento in cui
    “ l’io si perde nel tu dell’altro”. Così, fianco a fianco, mano nella mano, ogni giorno, tutti i giorni dell’anno, io e Francesca festeggiamo l’8 marzo, e le mimose le lasciamo sull’albero.
    Raffaele
    http://www.raffaelepisani.it

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.