il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Arte & Cultura: il ritorno di Lory !!

Maddalena Mascolo

SALERNO – La verve e la prolificità creativa degli artisti, quelli veri, deve registrare necessariamente delle pause di riflessione e di crescita, se così non fosse ci troveremmo di fronte ad una specie di duplicatore seriale in grado di dipingere o cesellare sempre le stesse cose. L’artista è artista quando i suoi lavori se non sfiorano i capo-lavori devono almeno essere unici nel loro genere; in caso contrario dovremmo parlare di semplici “mercanti di arte”. Ho già scritto in un recente passato di Loredana Spirineo, in arte “SpLò”; una figura artistica abbastanza nuova nel variegato panorama salernitano, un’autodidatta che da qualche tempo va sempre più facendosi strada nel mondo dell’arte e della cultura in genere. Per lei, Lory, dopo una breve pausa di riflessione e di crescita c’è stato un poderoso ritorno sulla scena pubblica, e questo ritorno ha registrato un nuovo ed indiscusso successo, frutto probabilmente del fatto che Lory fa l’artista per passione e non per professione. La sua arte non la vende ma la regala, ovviamente in senso virtuale come ogni artista dovrebbe fare lungo il suo percorso di maturazione. Ho parlato di pausa e di ritorno per Lory, e davvero sembra rinata ad una nuova dimensione artistica, in gran parte come se durante la breve pausa avesse preso più vigore e migliore conoscenza dei suoi mezzi che sono ancora quasi tutti da esplorare. Non per niente il 2015, per Lory, ha avuto un epilogo a dir poco suggestivo con la mostra collettiva, indetta dall’Accademia Grassi nel palazzo Sant’Agostino (sede della Provincia di Salerno) e già l’anno nuovo (il 2016) l’ha vista prendere parte della mostra nella sede dell’accademia  Alfonso Grassi in via Porta Elina. L’opera “Onde di Ghiaccio” (acrilico su tela) è stata premiata nel contesto della 11^ edizione del concorso internazionale “Natale ieri ed oggi”. Molto significativa, poi, la sua partecipazione alla manifestazione fortemente voluta dalle prof.sse Raffaella Grassi e Angela Colangelo a Palazzo di Città con il gemellaggio artistico-culturale tra l’Accademia Grassi e l’Associazione Auser di Maddalena Giuliano; un evento che ha assunto una dimensione primaria nello scenario dell’arte salernitana, e non solo. Ma per Lory non è finita qui; difatti il CAS (Centro Artisti Salernitani) ottimamente presieduto dalla prof.ssa Elena Ostrica l’ha voluta nella 10^ edizione delle “Donne in campus” tenutasi nella ristrutturata Villa Carrara. L’istituto scolastico comprensivo statale “Gennaro Barra” ha promosso una rassegna per scrutare il mondo delle donne e del loro modo di essere e di esprimersi nelle varie forme dell’arte; anche qui Lory ha recitato fino in fondo la sua parte. La stessa Lory ha poi vissuto un evento indimenticabile che si e’ tenuto nei locali dello “Yachting Club Salerno”; evento curato mirabilmente dall’avv Diana De Bartolomeis che ha ospitato il CAS. E’ stato un appuntamento che ha toccato profondamente la sensibilità artistica di Lory donandole uno dei momenti più belli ed esaltanti della sua fresca e giovane età artistica. E’ stata lei la protagonista di un omaggio a “David Bowie”; uno spettacolo nello spettacolo, con musica – canto – poesia e pittura, tutto dedicato all’artista di recente scomparso. Con la sagace Diana De Bartolomeis hanno operato la splendida attrice Vania De Angelis, con Luigi Piero De Angelis alla chitarra che ha impersonato il grande David accompagnato dalla fremente voce di Pia Pappalardo e l’angolo poetico curato dalla stessa Vania De Angelis e Pina Sozio. E mentre la prof.ssa Elena Ostrica presentava la sua opera in tema Eden ecco apparire “L’albero di Bowie” (un omaggio pittorico al grandissimo artista) che è esposto nel museo virtuale con nomi di grande spessore nel campo artistico come Ferdinando Bove, Antonio Caroniti ed altri. L’ultima apparizione di Lory, ultima soltanto in ordine di tempo, è stata quella presso il “Centro educarti all’ Arco Catalano” con l’esposizione de “L’Abbraccio” (olio su tela). Questa, in sintesi, è Lory (al secolo Loredana Spirineo), anche se la sua gioia di vivere l’arte per l’arte già annuncia nuovi ed ancor più eclatanti successi. “E’ arrivata tardi -ha detto uno spettatore nel corso della serata presso lo Yachting Club- ma è subito una sicura stella del firmamento artistico salernitano”. Davvero sinceri complimenti anche da parte di tutta la redazione di “www.ilquotidianodisalerno.it”. Per finire, la chiamano “La maestra degli alberi” per via della sua passione nel dipingere gli alberi che sicuramente hanno avuto un peso determinante nella crescita non solo artistica di Lory. Ma di questo ne parleremo in un prossimo articolo.

2 Commenti

  1. Complimenti per questa artista innovativa,attraverso le sue opere coinvolge un vasto pubblico di opinioni positive e racchiude nei suoi quadri un turbine di emozioni.

  2. Tantissimi complimenti SpLo…non è mai troppo tardi quando c’è la passione…

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.