il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

A LEZIONE DI LEGALITÀ E GIUSTIZIA CON IL PROCURATORE LEMBO E IL QUESTORE ANZALONE

 

DI GUGLIELMO GAMBARDELLA

SALERNO – Una lezione di legalità e giustizia quella che hanno tenuto, questa mattina, a Giffoni Valle Piana, il Procuratore della Repubblica di Salerno, Corrado Lembo e il Questore di Salerno, Alfredo Anzalone nell’ambito di Movie Days, le giornate di cinema per la scuola targate Giffoni Experience.

Introdotti dal direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi, i due ospiti hanno parlato di legalità, giustizia, eguaglianza, rispetto e lotta al crimine organizzato ai settecento studenti campani. Tra la folta platea, anche l’Istituto Superiore “Amaldi Nevio” di Santa Maria Capua Vetere che il Procuratore ha salutato affettuosamente in quanto ex procuratore capo proprio della Procura di Santa Maria Capua Vetere. Hanno partecipato anche gli alunni dell’istituto Superiore “Ferrari” di Battipaglia, del Liceo Scientifico “Pisacane” di Padula, dell’Istituto Superiore “F. Scoca” di Avellino e dell’Istituto Superiore “P.Leto” di Teggiano.

“Preferisco – ha spiegato ai giovani il procuratore Lembo – il concetto di giustizia a quello di legalità. Perché la giustizia dovrebbe animare la legalità che sottolinea gli aspetti formali della prima. Ciascuno di noi sa cosa sia giusto e cosa sia sbagliato. La giustizia in fondo è un sentimento mentre la legalità e un fatto razionale più formale che sostanziale. Noi dobbiamo privilegiare il concetto di giustizia rispetto a quello di legalità e fare in modo che le nostre azioni vadano in questa direzione”. Secondo il Questore Anzalone: “I principi di giustizia e legalità, che sono fondamentali, devono essere insegnati dalla famiglia e dalla scuola. Per me la legalità significa rispettare gli altri. Ci deve essere un criterio democratico perché tutti noi conviviamo in maniera legale e questo lo dà il rispetto. Viviamo in un momento in cui c’è una connessione totale dal punto di vista informativo. Forse questa connessione va sviluppata a livello personale. La giustizia è questo: permettere che questa connessione funzioni, nel rispetto delle regole”. All’incontro di oggi, era presente anche il commissario straordinario del Comune di Giffoni Valle Piana, Maria Santorufo che, a margine dell’evento, ha detto: “la legalità significa il rispetto delle regole che aiuta ad essere cittadini”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.