il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Banca Monte Pruno e Associazione Flautisti Italiani in partnership per la VI Edizione del Falaut Campus

 

Da Antonio Mastrandrea

SANT’ARSENIO – Dopo le positive e collaudate esperienze che hanno portato alla realizzazione del Progetto Monte Pruno Fluntensemble, prosegue la collaborazione tra la l’Associazione Flautisti Italiani e la Banca Monte Pruno.
In questi giorni, infatti, presso la sede amministrativa della Banca Monte Pruno a Sant’Arsenio, è stata realizzata una partnership operativa relativa alla VI Edizione del Falaut Campus. I maestri Antonio Cimino e Salvatore Lombardi, da anni impegnati in una intensa azione di promozione della musica a livello professionale tra i giovani del territorio, hanno ratificato con il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese una nuova collaborazione che ha ad oggetto Falaut Campus, l’evento organizzato dell’Associazione Flautisti Italiani e patrocinato dell’Università degli Studi di Salerno e dal CIDIM, in collaborazione con le riviste di settore Falaut, Suonare news e Seicorde. La kermesse, che si terrà dall’1 al 6 agosto sotto la direzione artistica del M°Salvatore Lombardi, sarà ospitata nuovamente dall’Ateneo salernitano a Fisciano, sede di grande prestigio che garantirà spazi e servizi adeguati ai numerosi partecipanti. Inserito in un progetto più ampio che prevede altre iniziative quali il Falaut Day, Flutemania e il Concorso Flautistico Internazionale “Severino Gazzelloni”, il Campus ha il preciso scopo di riunire docenti e studenti provenienti da esperienze e territori diversi, al fine di dar vita ad una settimana in cui la musica sia protagonista assoluta.
Anche quest’anno ogni iscritto potrà prendere parte alle lezioni quotidiane con un docente esclusivo, frequentare gratuitamente, come uditore, tutte le altre classi e farsi ascoltare, in orari concordati, da qualunque altro insegnante presente. Ciò garantirà una proficua interazione, consentendo così a ciascuno di ampliare i propri orizzonti. Agli studenti più meritevoli, sarà inoltre riservata la possibilità di registrare una traccia da inserire in un Cd audio che in futuro sarà allegato al trimestrale flautistico Falaut. Obiettivo del Campus è infatti quello di promuovere la creatività dei giovani talenti, fornendo loro un’ irripetibile occasione di crescita e confronto. La ricca settimana musicale sarà articolata in seminari, masterclass, showcase, conferenze e concerti di particolare prestigio, rigorosamente programmati in modo da non interferire con l’attività didattica ed essere così fruibili da tutti. Come di consueto, le varie attività saranno gestite da docenti di indiscutibile autorevolezza artistica tra i quali Davide Formisano, Jean-Claude Gérard, Francesco Loi, Paolo Taballione, Hyunim Yoon, Salvatore Lombardi, Jihoon Shin, Adriana Ferreira, Elya Levin, Andrea Oliva, Christina Fassbender, Matteo Evangelisti, Andrea Manco per il flauto; Giulio Tampalini, Massimo Delle Cese, Marco Salcito, Fabio Federico per la chitarra; Giulio Plotino e Mariana Muresanu per il violino; Luca Sanzò e Dorotea Vismara per la viola; Ilie Ionescu per il violoncello; Gabriele Ragghianti per il contrabbasso; Elisabetta Scano per il canto.
Un’iniziativa unica in Italia per livello e qualità, una settimana di didattica e non solo che animerà le aule dell’Università degli Studi di Salerno. Un momento di costruttiva ed edificante comunione di contenuti artistici a favore dei giovani in linea con quanto promosso dall’Associazione Flautisti Italiani e dalla Banca Monte Pruno.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.