il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Core a Core: la festa Diocesana dei Giovani

Di Giovanna Naddeo

SALERNO – “Non sprecate la vostra giovinezza nella tristezza, nella vita senza progetti definiti, nell’assenza di speranza, nella superficialità che illude e poi lascia solo amarezza, nelle chiusure dell’egoismo. Vivete invece nella gioia, con un orizzonte pieno dei colori della speranza, nella concretezza dell’impegno quotidiano nello studio o nel lavoro, nella generosità di una vita donata agli altri. […]Prendetela tra le mani la vostra vita! Ringraziate Dio per questo dono immenso e, col suo aiuto, rendetela bella.” Queste le parole di Monsignor Luigi Moretti nell’invito destinato ai giovani della Diocesi a vivere tutti insieme una grande festa in nome della pace e della misericordia.

Sabato 14 maggio 2016, presso il Palazzetto dello Sport di Pontecagnano Faiano, si terrà Core a Core: festa dei giovani, manifestazione a cura della Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno.

“Cuore a cuore – ha spiegato Don Natale Scarpitta, responsabile della Pastorale Giovanile – per testimoniare un cuore pieno di amore che decide di donarsi ad un  cuore che ne ha bisogno, per ritornare luminoso. Un cuore pieno di tenerezza che ognuno può offrire.” E ancora: “ La misericordia non è qualcosa di aleatorio: è la tenerezza che ciascuno di noi può offrire a un cuore che necessita cure. E questa festa  sarà un’esperienza di misericordia concreta per i nostri giovani.”

Dalle ore 17,30 tutti i partecipanti potranno iscriversi presso l’area di ingresso del Palasport.

L’accesso nell’area interna al Palasport è consentito solo dopo l’iscrizione e il ritiro dell’apposito pass. L’accesso per i diversamente abili sarà lo stesso.

Contemporaneamente si svolgeranno Giovani&Riconciliazione, confessioni ed Expo delle opere del cuore.

Durante la serata momenti di evangelizzazione e animazione musicale a cura del Servizio Nazionale della Musica e del Canto del Rinnovamento nello Spirito.

Inoltre, interverranno: dott. Pietro Bartolo, medico di Lampedusa e protagonista del film “Fuocoammare”, premiato con l’Orso d’oro per il miglior film al Festival di Berlino; dott. Mimmo Armiento, psicologo e psicoterapeuta, ideatore di “Ingannevole come l’amore”; Beatrice Fazi, attrice e autrice del libro “Un cuore nuovo”; don Aniello Manganiello, già parroco di Scampia (Napoli).

Allieteranno la serata Enzo Fischetti, comico di “Made in Sud”, e Marco Montefusco, apprezzatissimo dj salernitano.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.