il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Italia: barometro sulla qualità del lavoro

di Filippo Ispirato

In Italia cresce la fiducia sul futuro del lavoro, ma gli italiani sono ultimi in Europa per quanto riguarda la qualità della vita in ufficio. E’ quanto emerge dall’undicesima edizione del barometro Endenred-Ipsos, realizzato intervistando 14.000 dipendenti di 15 Paesi (Belgio, Brasile, Cile, Cina, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Messico, Polonia, Spagna, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti), con l’obiettivo di analizzare la qualità della vita sul lavoro per quanto riguarda ambiente lavorativo, apprezzamento ed emozioni.

Il 71% dei dipendenti intervistati ha giudicato positivamente il benessere sul lavoro. Ai due estremi l’India che detiene il record della soddisfazione (88%) e il Giappone con solo il 44% dei dipendenti che si dichiara contento del proprio lavoro. Vediamo nel dettaglio cosa ha previsto l’analisi portata avanti da questa ricerca internazionale.

Per quanto riguarda l’Italia emerge chiaramente che il benessere dei dipendenti è caratterizzato da alti punteggi nelle componenti relative all’ambiente (le attrezzature, la chiara definizione dei compiti o l’equilibrio tra vita personale e vita lavorativa) mentre le voci collegate alle emozioni hanno registrato percentuali particolarmente basse (60% o meno).Sinteticamente i lavoratori che si recano in ufficio, in negozio o in fabbrica ‘felici’ sono solo il 60%, ben sette punti in meno della media dei 15 Paesi coinvolti nell’indagine. Meno del 50% dei dipendenti italiani, invece, ritiene di lavorare in un ambiente stimolante e solo il 51% ha fiducia nel proprio futuro personale.

Inoltre, sebbene permangano forti preoccupazioni verso la sicurezza del posto di lavoro e il livello di stipendio, la fiducia dei dipendenti nel futuro e’ in crescita rispetto al 2015. Gli italiani hanno aspettative molto alte, per esempio, per quanto riguarda gli interventi da parte delle aziende, in particolare sul fronte dei pasti e dell’equilibrio tra vita personale e vita lavorativa.

Una ricerca che, a nostro avviso, deve essere presa in considerazione dalle aziende e dal mondo imprenditoriale ponendo la particolare attenzione a tutti quelli che sono gli aspetti intangibili che attengono al lavoro, in modo da migliorare la carica motivazionale dei propri dipendenti e collaboratori, migliorare il clima lavorativo e aumentare la produttività aziendale.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.