il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Comunali 2016: i ringraziamenti di Gaggia

 

Maddalena Mascolo

 

SALERNO – Poteva essere l’uomo nuovo della politica comunale salernitana, così non è stato. Un vero peccato che Felice Giorgio Gaggia non ce l’abbia fatta a varcare la soglia del prestigioso “salone dei marmi” che nel 1944 accolse i lavori del secondo governo Badoglio. Si affacciava per la prima volta in una campagna elettorale per il Comune; significa che guarderà Palazzo Guerra con gli occhi del cittadino almeno per i prossimi cinque anni. Un cittadino non comune: circa cinquant’anni, laureato in scienze del servizio sociale e dipendente del Consorzio di Bacino Salerno/2  con la responsabilità delle strutture ecologiche comunali. Ritornerà a lavorare con più lena e con maggiore dedizione possibile, continuerà a dedicarsi al volontariato per la tutela dell’ambiente, ma innanzitutto avrà più tempo libero per scrivere “oltre l’orizzonte” i suoi racconti gialli con un maresciallo dell’Arma protagonista assoluto. Chissà, questa esperienza, potrebbe aprirgli la strada (come dicevo in un articolo precedente) per scrivere il famoso “Romanzo Comunale” aggiungendo uno dei capitoli più importanti della lunga storia. “Davvero Verdi” non ha realizzato il miracolo e i suoi non pochi voti cadranno nel nulla e, forse, nel dimenticatoio. Ma Felice  Giorgio Gaggia ha sempre una risorsa in più degli altri ed ha trovato la forza e l’umiltà anche di un pubblico ringraziamento: “I miei ringraziamenti vanno innanzitutto alla mia famiglia che non mi ha fatto mancare niente ed ai 265 amici che si sono ricordati di me al momento giusto. Una sconfitta, anche se dolorosa, non può e non deve cancellare 100 giorni di una campagna elettorale ricchissima di candidati, agguerrita e come sempre subdola che resterà per sempre nel mio cuore come un ricordo bellissimo. un caro saluto. F.to. Felice Giorgio Gaggia”. E la firma di Gaggia è sicuramente una garanzia per un probabilissimo impegno futuro. Le sconfitte, difatti, se costruttive fanno sempre crescere nell’attesa di giorni migliori, con gli auguri sinceri di tutta questa redazione.

1 Commento

  1. Complimenti ad una persona che merita ogni successo. La sua umiltà, semplicità e disponibilità lo precede in tutto. Dedito al lavoro, grande amico di tutti.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.