il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Crescent e Grand Hotel: il comune silente

Di Antonio Roscia

SALERNO – Un milione di euro per oneri concessori per il Grand Hotel e sei milioni di euro per gli oneri di urbanizzazione per il Crescent.
Sono in totale sette i milioni di euro che il Comune di Salerno avrebbe potuto incassare e che invece mancano all’appello, tra dimenticanze e sconfitte nelle aule di giustizia.
Sette milioni di euro vogliono dire tanto per una cittá come Salerno: significano decurtare le tasse comunali più alte d’Italia, significano un palazzetto dello sport e campi di calcio, significano assistenza di eccellenza agli anziani, significano aiuti al commercio agonizzante, significano opportunitá di lavoro per i giovani.
Non mi pare finora di aver sentito qualcuno dalle parti del Comune stracciarsi le vesti per come è stata gestita questa vicenda degli oneri non incassati.
Ci auguriamo che il Comune si svegli: sono soldi dei cittadini mica palloncini colorati.

Antonio Roscia
Presidente Club Forza Silvio Salerno

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.