il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Bcc Monte Pruno: Tavolo di concertazione con le Istituzioni, le Autorità Ecclesiali, gli imprenditori dei trasporti, del turismo, dell’agricoltura

Da Antonio Mastrandrea

SANT’ARSENIO – La Sede Amministrativa della Banca Monte Pruno a Sant’Arsenio ospiterà, alle ore 11:00, di venerdì 1 luglio p.v.un tavolo di concertazione promosso dal CTG Nazionale.

Il CTG Nazionale (Centri Turistici Giovanili) punta, infatti, sulla Regione Campania, partendo dalla Provincia di Salerno.

L’appuntamento è stato fortemente voluto Barbara Kornfeld, Presidente del CTG Discotea Salerno, che in due anni di promozione culturale territoriale ha lavorato moltissimo sulla formazione e sull’interscambio tra Salerno e la sua provincia per poter formulare un’offerta turistica integrata sia in Italia che all’estero.

La rete dei CTG nacque in ambito ecclesiale 50 anni fa con lo scopo di offrire agli italiani un turismo sostenibile sia per chi lo fa che per chi ne fruisce. Da oltre dieci anni il CTG Nazionale ha conquistato autonomia, conservando però la caratterizzazione etica delle origini, oltre a partecipare ai tavoli nazionali di concertazione turistica di maggiore rilievo sia in ambito laico che cattolico.

L’adesione alla rete CTG ha portato risultati al di là delle aspettative con numerose azioni a favore dei giovani: un’intensa attività di interscambio con le scuole di ogni ordine e grado di Salerno e della Provincia; sono stati offerti corsi di formazione gratuiti; sono stati coinvolti interlocutori internazionali.

Il tavolo di concertazione di venerdì mattina presso la Sala Cultura della Banca Monte Pruno vedrà la partecipazione di rappresentanti Istituzionali, Ecclesiali, aspiranti animatori culturali ambientali, Pro-loco, imprenditori del turismo, dell’agroalimentare e dei trasporti.

“Sono felice di annunciare – ha evidenziato Barbara Kornfeld - ciò che avverrà il prossimo mese di ottobre, quando oltre cento delegati al turismo dei piccoli centri italiani, giungeranno nel Vallo di Diano per quattro giorni di workshop, tavole rotonde e seminari. Venerdì si inizierà a lavorare anche per questa importante tappa, coinvolgendo i diversi attori locali. Il mio progetto sul territorio implica, nella fase iniziale, la realizzazione di due infopoint turistici, uno a Salerno e l’altro nel Vallo di Diano, gestiti dalla gente del posto che ha aderito al CTG e da tirocinanti presi dagli Istituti alberghieri e agrari, nell’ambito dei progetti Alternanza scuola-lavoro. Ringrazio per la disponibilità e la consueta apertura al dialogo della Banca Monte Pruno e del suo Direttore Generale Michele Albanese, così da gettare le premesse per la nascita di nuove idee, anche sulla base delle istanze che nasceranno dal tavolo di concertazione di venerdì”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.