il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

PROVINCIA: verso il nuovo consiglio

Di Alberico Gambino

 

NAPOLI – Nel ringraziare l’On.le Cirielli e l’Esecutivo Provinciale di FDI per la fiducia dimostrata nei miei confronti conferendomi l’incarico politico di organizzare e coordinare la lista per l’ormai prossimo rinnovo del Consiglio Provinciale di Salerno, affermo e ribadisco che quella che si presenterà ad Ottobre 2016 – salvo ulteriori decisioni antidemocratiche del Dittatore Renzi finalizzate a prorogare per altri due anni gli attuali consiglieri – è l’occasione per dimostrare che il Centro destra salernitano vuole camminare unito a tutela dei territori e delle comunità residenti e contro un centrosinistra che ha dimostrato – in questi due anni di scellerato governo della Provincia di Salerno – di essere inadeguato ed incapace di risolvere i problemi del territorio con particolare riferimento alla rete viaria provinciale ed agli edifici scolastici.

Pur potendo contare su ingenti risorse finanziarie, messe a disposizione dalla Regione Campania di Caldoro a seguito di accordo del 2013 sottoscritto e confermato dall’allora Presidente Iannone, la superficialità ed il menefreghismo della maggioranza PD – interessata solo ad occupare le posizioni di sottogoverno – hanno aggravato le condizioni di vita e di vivibilità del territorio, omettendo- addirittura- di realizzare lavori di riqualificazione della rete viaria e del sistema di smaltimento e depurazione delle acque reflue regolarmente finanziati per circa 200 mln nell’ambito del POR 2007/2013.

Ora, però, è possibile procedere al ribaltamento della maggioranza di centro sinistra per cui è obbligo morale, politico ed istituzionale di quanti si definiscono alternativi al sistema di puro potere incarnato dal PD e dal Presidente Canfora creare e concretizzare le condizioni programmatiche e politico/elettorali per procedere alla ricostruzione del centro destra unito ed unitario, abbandonando rancori e logiche partitiche.

Il partito di FDI, insieme con le organizzazioni civiche costruite in questi mesi che si riconoscono nel centro destra unito, opererà e lavorerà per costruire un programma di governo provinciale unitario e finalizzato esclusivamente alla risoluzione delle problematiche irrisolte del territorio.

Sulla scorta di tale programma unitario, per la cui formalizzazione mi attiverò da subito, la sfida successiva ed ulteriore sarà quella di stabilire – anche strategicamente – l’eventuale possibilità e/o convenienza elettorale di formalizzare un’unica lista del Centro Destro Unito e/o più liste tutte però politicamente concordi e coscienti di lavorare per il superamento delle attuali divergenze e per la riunificazione di quanti si sentono, convintamente, alternativi al centro sinistra ed alle sue propaggini filiali.

E’ un’occasione storica, anche per l’importanza che la Provincia di Salerno continua a rivestire per i territori nonostante lo scempio di una riforma senza capo né coda, che non va persa e che deve costituire il momento di partenza per abbandonare definitivamente al loro destino quanti continuano a lavorare per dividere al solo fine di favorire il PD ed il centro sinistra.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.