il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SANITA’: nuovo successo per l’azienda ospedaliera Ruggi

 da Carmelo Ventre

Salerno    Vengono frequentemente segnalati alla Struttura Commissariale della Azienda Ospedaliera Universitaria casi particolarmente delicati che vengono seguiti con attenzione e competenza e che, grazie alla interazione delle diverse strutture aziendali, danno ottimi risultati dal punto di vista clinico.

In questa occasione parliamo del paziente (G.U.) che è stato seguito nella Unità Operativa Complessa di Chirurgia Vascolare del Ruggi con piena soddisfazione per l’assistenza ricevuta e per i modi registrati in tutti gli operatori.

Viene segnalata inoltre cortesia, gentilezza, grande serietà, in un reparto “dove tutto funziona perfettamente”.

Il secondo episodio riguarda la gestione di un grave incidente stradale avvenuto ad Eboli il 7 luglio durante il quale hanno riportato gravissime lesioni due donne trasferite in urgenza dal presidio ospedaliero di Eboli.

La giovane M.M.C. di anni 19, presentava una gravissima lesione a carico del torace ed arto superiore con prognosi riservata. In urgenza la paziente veniva sottoposta ad un primo intervento chirurgico di riduzione delle lussazioni ed allineamento delle diverse fratture per scongiurare la perdita dell’arto, successivamente veniva effettuata la complessa ricostruzione dell’avambraccio, polso e mano.

La seconda paziente P.S. di anni 40 presentava gravi fratture alla clavicola, alle vertebre, al bacino ed al femore con significative complicanze.

Anche per la seconda paziente veniva effettuato un delicato intervento chirurgico di riduzione della lussazione all’anca, la complessa ricostruzione delle fratture di bacino (per le quali il Ruggi è centro di riferimento) e la riduzione e stabilizzazione definitiva della frattura di femore.

Entrambi gli interventi sono stati effettuati dagli operatori del Dipartimento Apparato Locomotore del Ruggi.

In conclusione, si tratta sicuramente di alcuni esempi di buona gestione clinica, in cui prontezza della diagnosi, integrazione del circuito emergenziale e capacità chirurgica giocano un ruolo positivo.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.