il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

La farmacia comunale Angri 1 anticipa l’apertura pomeridiana e premia chi acquista dalle 14 alle 16

 Da Daniela Faiella

Salerno, venerdì 7 ottobre 2016 – Con l’obiettivo di ampliare ed ottimizzare i servizi forniti all’utenza, il Consorzio Farmaceutico Intercomunale di Salerno ha disposto l’anticipazione dell’apertura pomeridiana della farmacia comunale Angri 1 (viale Europa, 45) che, a partire da lunedì 3 ottobre, osserva i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,00 alle 20,30.

 

Contestualmente all’entrata in vigore dei nuovi orari è stata avviata nella stessa farmacia una promozione riservata solo ai clienti che effettueranno acquisti nelle prime due ore del turno pomeridiano (quindi dalle 14,00 alle 16,00), con l’applicazione di uno sconto del 10% su tutti i farmaci (SOP, OTC, fascia A, fascia C) e parafarmaci. Tale sconto verrà applicato esclusivamente nella fascia oraria 14,00 -16,00. La promozione sarà attiva fino al 31 ottobre.

            “L’iniziativa - spiega il Presidente del CdA del Consorzio Farmaceutico Intercomunale Andrea Inserrarientra in una serie di azioni disposte dall’Azienda e finalizzate da un lato ad ottimizzare ed ampliare i servizi che forniamo all’utenza attraverso le nostre farmacie e dall’altro a fidelizzare sempre più la nostra clientela con sconti e promozioni dedicate. Già nei mesi scorsi abbiamo rimodulato gli orari di apertura di altre farmacie del circuito C.F.I., anticipando le aperture o posticipando le chiusure; l’obiettivo è assicurare ai clienti la certezza di trovare farmacie aperte sui territori anche nelle fasce orarie in cui le altre restano chiuse. Proseguiremo in tale direzione, cercando di fare in modo che le nostre farmacie comunali possano esseere sempre più insostituibili punti di riferimento sui territori”.

………………………………………………………

Il Consorzio Farmaceutico Intercomunale gestisce diciannove farmacie comunali. Sono dodici quelle presenti nei comuni aderenti al Consorzio (Capaccio, Cava dei Tirreni, Eboli, Salerno e Scafati) e sette quelle con sedi nei comuni non consorziati del C.F.I.  (Agropoli, Angri, Ascea, Baronissi, Lioni e Sant’Egidio del Monte Albino), gestite mediante apposita convenzione.

………………………………………………………

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.