il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Luci d’artista: è la ruota la vera protagonista

Maddalena Mascolo

SALERNO – C’sé stato e c’è l’albero di Natale, ci sono state e ci sono le Luci d’Artista, non ci sono le fontane, non ci sono le opere pubbliche strutturali, certo c’è la Stazione Marittima, ma una rondine non fa primavera. Per De Luca anche il fontanino della villa comunale è stato ed è a livello almeno europeo, probabilmente perché l’ex sindaco ed attuale governatore non è mai stato in visita ai fontanini di tutta Europa. Adesso, però, è arrivata l’unica vera opera a livello europeo: la ruota panoramica che ci accompagnerà dal 5 novembre prossimo fino al 6 gennaio 2017 lungo un percorso lastricato di scintillanti pannelli illuminati. Certo la ruota di Londra è notevolmente più bella, più grossa e più alta di quella salernitana, ma i cinquantacinque metri che svettano da Piazza della Concordia sono davvero tanti per una città abituata ai 27 metri della cima dell’albero di Natale più alto d’Europa (sempre secondo De Luca). Anche se mi dicono che all’interno del “Vulcano Buono” ci sia già un albero che supera di almeno un  metro quello di Piazza Portanova. Ma la ruota è la ruota ed almeno tutta la Campania ce la invidierà; oltretutto sulla stessa, forse, si potrà anche cenare in particolari “cene a tema” e con lo sguardo rivolto ai fantastici “tetti di Salerno” che molti artisti del passato hanno immortalato per le future generazioni. E poi anche i prezzi non sembrano elevati ma assolutamente accettabili, con notevoli riduzioni per i cittadini residente di Salerno. Bene, non ci resta che attendere per applaudire al sicuro successo della ruota panoramica. “Quando non conosci il posto è sempre una scommessa -ha detto Massimo de Carlo, l’imprenditore della ruota panoramica- ma abbiamo deciso di accettare la sfida. Da vent’anno partecipiamo alla Fete des Lumieres di Lione. Ci hanno raccontato delle luci salernitane e così ci siamo lanciati in questa avventura che ha non pochi costi”. Per quanto riguarda i costi, infine, sembra che a Salerno l’imprenditore voglia attuare la strategia della sobrietà, come a Rimini; 9 € per gli adulti, 6€ per i bambini con meno di dieci anni, 22€ per due adulti e un bambino con meno di dieci anni e 26€ per due adulti e due bambini con meno di dieci anni. Chi non soffre di vertigini e salirà a bordo della ruota con un solo biglietto avrà diritto a cinque giri per la durata complessiva di circa dieci minuti.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.