il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

B.M.T.A. 2016: “Nasce la carta di Paestum”, lo annuncia Matera

La redazione

PAESTUM – “È nata nel corso della riunione della Conferenza delle Regioni che si è svolta a latere della XIX Borsa mediterranea del Turismo Archeologico, la Carta di Paestum”.  Lo ha affermato l’Assessore al Turismo della Campania , Corrado Matera, che ha spiegato: “si tratta un documento strategico, un patto tra Regioni per mettere in sinergia Cultura e Turismo, per far sí che non siano temi sconnessi tra loro. La cultura è l’anello di congiunzione, il sostrato delle politiche per lo sviluppo turistico. La cultura è il motore stesso del turismo italiano. La seduta pubblica della Commissione congiunta degli assessori al Turismo e ai Beni e alle Attività culturali della Conferenza delle Regioni puó essere considerata la prima pietra per questa forte interconnessione che rappresenta una svolta epocale. Un risultato straordinario che consentirà di intercettare flussi turistici internazionali”, ha concluso Matera.

Gli Assessori al Turismo lanciano la Carta di Paestum
per un sistema interregionale di sviluppo integrato
L’Enit: partecipare alle fiere insieme come “Italia”

Si è svolta nel pomeriggio a Paestum nell’ambito della XIX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico la Seduta pubblica della Commissione congiunta degli Assessori al Turismo e degli Assessori ai Beni e alle Attività Culturali della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.
Le competenze e i ruoli della figura della guida turistica e lo sviluppo del turismo digitale i due temi più caldi discussi nella seduta congiunta in cui si è ribadita la necessità di far viaggiare in sinergia cultura e turismo. Un punto che sarà al centro di un documento strategico di intenti definito “La Carta di Paestum” che la Commissione congiunta presenterà presto al Governo e in cui si propone un sistema interregionale di sviluppo turistico integrato.
Sono intervenuti Dorina Bianchi Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo, Gianni Torrenti Coordinatore Commissione Beni e Attività culturali della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e Assessore alla cultura, sport e solidarietà Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Corrado Matera Assessore allo Sviluppo e alla Promozione del Turismo della Regione Campania, Carlo Corazza Capo Unità del Turismo Direzione Generale Mercato Interno, Industria, Imprenditoria e PMI della Commissione Europea, Tiziano MellariniAssessore alla Cultura, Cooperazione, Sport e Protezione Civile della Provincia Autonoma di Trento, Antonella Parigi Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte,Sebastiano Maffettone Consigliere per le Organizzazioni Culturali del Presidente della Giunta Regionale della Campania.
“L’Enit auspica un ritorno di tutte le regioni a una presenza internazionale unitaria sotto l’unico ‘cappello’ Italia” così il Direttore Esecutivo dell’Agenzia Nazionale del Turismo Gianni Bastianellioggi alla Borsa dove si è svolto il Consiglio Federale ENIT con le Regioni. Nell’occasione è stato non solo presentato il piano dei Workshop all’estero in programma fino a gennaio ma, soprattutto, è stato sottoposto ai rappresentanti delle Regioni ed Enti locali presenti (Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Toscana, Umbria, Valle D’Aosta, Veneto) l’elenco di 22 Fiere internazionali a cui l’Enit propone di partecipare compatti nel 2017 per presentare l’offerta italiana. Tra gli appuntamenti proposti la FITUR di Madrid in programma a gennaio, l’ITB di Berlino, la più importante piattaforma business per l’offerta turistica globale prevista a marzo, l’IMEX di Francoforte programmata a maggio e incentrata sul turismo congressuale, l’ILTM di Cannes dedicata all’accoglienza luxury, Hana Travel Mart di Seul a giugno rivolta al Trade, alla stampa e al pubblico. In base al numero delle adesioni delle Regioni e all’interesse qualificato con progetti specifici, l’Enit delibererà nel prossimo consiglio di amministrazione il piano delle partecipazioni. “Auspicando – ha sottolineato ancora Bastianelli – che le Regioni che si presenteranno all’estero portino con sé operatori altamente qualificati, in modo da dare un’immagine appetibile del Paese”.
La BMTA è promossa dalla Regione Campania in collaborazione con la Città di Capaccio Paestum, la Provincia di Salerno, il Parco Archeologico di Paestum, la Scabec spa Società Campana per i Beni Culturali e ideata e organizzata dalla Leader srl con la direzione di Ugo Picarelli.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.