il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

OPERAZIONE STRADE SICURE IN CAMPANIA

 

Da ten. Col. Giuseppe Celletti

Napoli, 31.10.16 – Cambio al comando del Raggruppamento dell’operazione Strade Sicure e Terra dei Fuochi nella Regione Campania. Il 4° Reggimento carri di Persano, rinforzato da altri assetti di unità dell’Esercito Italiano, ha concluso il suo ultimo giorno al comando del Raggruppamento “Campania” nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure-Terra dei Fuochi” per le piazze di Napoli, Caserta e Cosenza passando le consegne all’8° Reggimento artiglieria di Persano, entrambe le unità dipendenti dalla Brigata bersaglieri “Garibaldi”.

Durante questi 3 mesi di operazione il Raggruppamento “Campania”, al comando del Colonnello Salvatore Alessandro Sarcià, ha svolto un intenso lavoro in concorso e congiuntamente alle Forze di Polizia ed in coordinamento con gli uffici governativi territoriali, schierando circa 950 tra uomini e donne per contrastare quotidianamente la microcriminalità e garantire alla collettività sicurezza nella vita di tutti i giorni.

Di questi circa 200 sono stati impiegati per l’esigenza della cosiddetta “Terra dei Fuochi”, con il compito di contrastare la criminalità,  prevenire e reprimere i reati ambientali, in particolare lo sversamento incontrollato di rifiuti ed i roghi illegali. Numerose sono state le attività effettuate tra le quali, fermi di individui colti in flagranza di reato, sequestri di sostanze stupefacenti e rinvenimento di veicoli rubati.

Più di 1 milione e mezzo di chilometri percorsi, effettuati circa 10.000 servizi di vigilanza, con più di 4000 persone identificate e controllate di cui 55 poste in stato di fermo. Sono stati inoltre individuati e mappati altri 100 siti di sversamento illecito di rifiuti, 130 siti già esistenti sono stati bonificati e sono stati segnalati circa 40 roghi.

Al comando del Raggruppamento “Campania” subentrerà il Colonnello Riccardo Fambrini, Comandante dell’8° Reggimento artiglieria “Pasubio”.

 

 

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.