il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

ORA LA PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE SI EFFETTUA IN FARMACIA

 

Dal dr. Alberto Di Muria

SALERNO – Oggi è sempre più avvertita, da parte del cittadino, la necessità di benessere sanitario e l’esigenza, a tal fine, di approfondire le sue conoscenze, di avere un aiuto a dipanarsi nel mondo della Sanità per coglierne tutte le opportunità ed evitarne tutti i rischi.

In questo senso la figura professionale del farmacista è una delle cerniere fondamentali, insieme con il medico di medicina generale, per garantire l’incontro tra il mondo della Sanità ed il cittadino. Il suo compito

è quello di informarlo sulle opportunità che i progressi della tecnologia farmaceutica, cosmetica, nutrizionale ecc. possono offrirgli, e su i suoi diritti, ma anche quello di sottolineare l’influenza che un corretto stile di vita ha sulla salute e dell’importanza di aderire a corretti programmi di prevenzione delle malattie.

Un buon esempio in questo senso è la prevenzione delle malattie cardiovascolari, che sono le patologie più diffuse nei Paesi industrializzati. Malattie che sono legate ad alcuni fattori di solito immodificabili come l’età, il sesso o la familiarità; ma altri possono essere annullati, se riconosciuti, con un sano stile di vita. E’ il caso del vizio del fumo, del diabete, dell’ipercolesterolemia, dell’obesità, della sedentarietà e, soprattutto, dell’ipertensione arteriosa. Infatti una pressione arteriosa elevata costringe il cuore ad un superlavoro e genera uno stress sulle pareti dei vasi che favorisce la formazione delle placche aterosclerotiche.

E’ importante, inoltre, valutare che non si soffra di fibrillazione atriale, un disturbo del battito cardiaco. In caso di fibrillazione atriale il cuore batte in modo irregolare. Il risultato è che gli atri, le cavità superiori del cuore, non si contraggono in modo coordinato e ciò provoca un ristagno di sangue, con formazioni di coaguli che, immettendosi nella circolazione sanguigna, possono arrivare al cervello causando un ictus. Si calcola che 1 ictus su 5 è causato dalla fibrillazione atriale.

Presso la nostra farmacia, il controllo della fibrillazione atriale è possibile con misuratori della pressione automatici dotati di algoritmo validato, in grado di rilevare  questa aritmia. Insieme con il controllo pressorio e del ritmo, è possibile anche effettuare un elettrocardiogramma in telemedicina, esame particolarmente importante sia per confermare la diagnosi di fibrillazione atriale, sia per evidenziare altri fenomeni di alterazione del ritmo cardiaco che possono essere predisponenti ad infarti del miocardio, oltre cha all’ictus. Infine, qualora sia necessario approfondire l’analisi è possibile ricorrere all’Holter pressorio, che è un apparecchio che consente, in maniera non invasiva, il controllo della pressione nell’arco delle 24 ore o all’Holter cardiaco, un apparecchio che valuta le modificazioni dell’elettrocardiogramma nelle 24 ore.

Un pacchetto completo per garantire una efficace prevenzione cardiovascolare ai nostri clienti.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.