il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

ACI: il nuovo volto di Memoli !!

 Annalisa Corinaldesi

 

SALERNO – Anche gli Enti, pubblici e/o locali che siano, hanno bisogno di veri manager per cambiare, crescere e raggiungere obiettivi impensabili. Naturalmente non sempre la scelta è possibile per la ragione che in detti organismi si va avanti per carriera e non per spiccate qualità manageriali. Insomma questi paludati e arcaici elefanti della nostra burocrazia non riescono proprio a darsi una mossa e spesso scadono anche nella qualità dei servizi. Non è il caso della sede provinciale dell’A.C.I. (Automobil Club Italia) nel cui stabile fervono anche lavori edili, e non solo. E’ stato necessario l’arrivo alla direzione provinciale dell’avv. Salvatore Memoli perché l’ACI si desse la classica mossa per puntare al meglio in tutte le sue sfaccettature. Memoli, da ottimo manager qual è, ha cominciato giustamente dal basso, cioè dal front-office (letteralmente “ufficio davanti”) che da decenni è situato al piano terra del palazzone in Corso Garibaldi. Il nuovo direttore dell’ACI è arrivato con le idee precise e, sull’onda di una personale e professionale esperienza, ha iniziato dal “biglietto da visita” rappresentato dal front-office che in ogni azienda deve essere curato nei minimi dettagli; a breve, quindi, avremo l’ACI completamente rimesso a nuovo secondo le moderne linee guida che curano in particolar modo il rapporto con l’utenza e con la clientela. Ma non c’erano dubbi fin da quando la città ha appreso che il nuovo direttore sarebbe stato l’avv. Salvatore Memoli; a lui questa città deve molto perché ha ricevuto molto senza dargli niente. Questa è una città che facilmente dimentica, così come ha fatto con Memoli; ha dimenticato che il manager aveva ricostruito fin dalle sue fondamenta l’azienda del gas portandola da un piccolo capannone semindustriale allo splendore di oggi con la dotazione anche di una sala multimediale; ha dimenticato le Farmacie Comunali letteralmente inventate dal nulla e lanciate verso un clamoroso successo; ha dimenticato Salerno Solidale che sotto la presidenza Memoli ha assunto la fisionomia e la tipologia di una vera e propria azienda in progress. Ora tocca all’ACI, un Ente che l’avv. Memoli conosce dalle fondamenta e che si accinge a trasformare in un autentico gioiello della nostra città. Le foto mostrano i lavori in pieno svolgimento, presto scopriremo le novità.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.