il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il 26 e il 28 febbraio 2017 CARNEVALE IN CARRIOLA

 

 da Uff. Stampa

Caiazzo. Promosso per il secondo anno consecutivo dall’associazione Pro Loco Caiazzo “Nino Marcuccio”, Il “Carnevale in carriola”, un evento finalizzato al coinvolgimento della popolazione a vivere e a condividere dei momenti di pura spensieratezza e gioia. Quest’anno vorrebbe celebrare la “sacralità” del seguente motto appositamente coniato:

quando l’IO diventa NOI

ci si incontra, prima, e poi.

Niente al mondo può fermarci

perché  l’amore  sa legarci. 

La sfilata delle carriole si svolgerà nei giorni 26 e 28 febbraio 2017 con partenza dal Foro Boario alle ore 14:00 e percorrerà via Cattabeni, P.zza Porta Vetere, Via A. A. Caiatino, P.zza Santo Stefano Menecillo, Via d’Ettorre, via Portanzia, per ritornare, in P.zza Santo Stefano Menecillo dove essa si concluderà. Entrambe le giornate saranno chiuse presso l’ex Chiesa dell’Annunziata immediatamente dopo la fine delle sfilate. Il tema della carriola sarà scelto dai gruppi partecipanti e non dovrà superare i 3 metri di larghezza. Ogni gruppo partecipante potrà preparare una scenetta della durata massima di 10 minuti, inerente il tema raffigurato dalla carriola; scenetta che potranno interpretare durante le soste previste negli spiazzi lungo il percorso. Inoltre si invita i partecipanti a prepararsi sui “passi base” dei balli tradizionali (tarantella, rasta) poiché sono previsti momenti “danzanti” che coinvolgeranno chiunque ne abbia voglia. Il termine entro il quale bisognerà registrare la partecipazione (gratuita) alle due giornate del Carnevale in Carriola, è il 20 febbraio 2017, presso la segreteria della Pro Loco Caiazzo sita in P.zza S. S. Menecillo. Domenica 26 gennaio, presso l’Annunziata, alle ore 18.00, si svolgerà la gara “I dolci di Carnevale”, articolata in sue sezioni: Dolci della Tradizione e Dolci Fantasie di Carnevale. Il 28 febbraio alle ore 18.00, presso l’Annunziata sarà il momento delle premiazioni delle Carriole e dei Dolci. Al termine si terrà lo SPETTACOLO DI GUARATTELLE (teatrino in cui si rappresentano commediole semplici mediante l’uso di marionette) “IO: PULCINELLA”, di e con Selvaggia Filippini. Infine verso le 20.30 si svolgeranno i Funerali e l’Incendio di Re Carnevale presso P.zza Porta Vetere.

Per maggiori info contattare l’associazione Pro Loco Caiazzo al numero 0823.862761, oppure via mail a caiazzoproloco@libero.it. Seguite gli appuntamenti su  www.caiazzoproloco.net   e su  Facebook : Pro Loco Caiazzo “Nino Marcuccio”.

  REGOLAMENTO GARA “I DOLCI DI CARNEVALE”

 

DOLCI DELLA TRADIZIONE             &         DOLCI FANTASIE DI CARNEVALE

Dolci della tradizione:  sono considerati tali i dolci che fanno parte della tradizione del  nostro territorio .

Se il concorrente conosce ricette “dimenticate” , può allegare anche poche righe per presentare il manufatto, in forma rigorosamente anonima.

Dolci fantasie di carnevale: il concorrente potrà presentare qualsiasi dolce a tema carnevalesco.

REGOLAMENTO

  1. Sono ammessi solo dolci artigianali realizzati in ambito domestico.
  2. I concorrenti potranno partecipare ad entrambe le sezioni con un dolce per ognuna.
  3. Tutti i dolci dovranno essere accompagnati dall’elenco preciso degli ingredienti ( per informare eventuali assaggiatori allergici).
  4. Le creme che contengono uova devono essere cotte.
  5. I dolci dovranno essere consegnati domenica 26 febbraio dalle ore 12.00 alle ore 16.00.
  6. L’organizzazione nomina un referente addetto al ritiro e alla gestione dei dolci.
  7. I dolci dovranno essere presentati all’orario indicato in un involucro che li nasconda completamente alla vista e devono essere consegnati al referente. Inoltre non devono presentare scritte o qualsiasi altro elemento  che li colleghi al concorrente.
  8. Il referente provvede ad assegnare al dolce un numero  e a trascrivere in apposito modulo numero e  nome dell’autore.
  9. Il referente sarà l’unico a conoscere il collegamento tra nome e numero. Tali informazioni saranno rese pubbliche solo all’atto dell’assegnazione dei premi.
  10. I dolci saranno valutati da due giurie: la prima nominata dall’organizzazione e composta da 5 giurati estranei  all’organizzazione stessa, la seconda sarà composta da chi tra i partecipanti all’assaggio vorrà esprimere una valutazione ( giuria popolare). Il risultato sarà dato dalla media dei due  giudizi.
  11. I canoni di valutazione saranno:

-          per i dolci tradizionali: territorialità, gusto, estetica, attinenza al tema;

-          per i dolci fantasie di carnevale: creatività, estetica, gusto, attinenza al tema.

  1. Per ciascun criterio sarà attribuito un primo premio; per entrambe le categorie sarà attribuito un primo premio assoluto, per  i dolci che avranno ottenuto  la media più alta in tutti i canoni citati al punto 11.
  2. Al termine delle votazioni, il referente ritirerà le schede con i voti espressi dai giurati, e stilerà la classifica.
  3. La cerimonia di premiazione si terrà il giorno 28 febbraio 2017, alle ore 18.30 presso  l’ex Chiesa dell‘Annunziata, in via A. A. Caiatino  in Caiazzo.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.