il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

GINNASTICA, SALERNO VINCE LA 1^ DI SERIE A2 NAZIONALE MASCHILE

 

Da Rosario Pitton

TORINO – Pronostico pienamente rispettato nella prima prova del Campionato nazionale di Serie A 2 maschile della Federazione Ginnastica d’Italia svoltasi al PalaRuffini di Torino con il successo del C.G.A. Salerno presieduto da Juliana Sulce. La squadra granata, composta da Gianmarco Di Cerbo, Valerio Darino e Salvatore Maresca con l’arrivo dei ginnasti Nicola Bartolini, Tommaso De Vecchis, Lorenzo D’Anna, e con la guida del tecnico Serguei Oudalov, ex allenatore della squadra nazionale italiana, ha fatto la differenza chiudendo la manifestazione piemontese al primo posto davanti alla Juventus Nova Melzo 1960 e alla Giovanile di Ancona.

Inatteso invece, anche se giustificato, il 12° del C.G.A. Stabia di Castellammare che ha dovuto fare a meno del suo leader Giancarlo Polini, ginnasta del Team Italia, operato recentemente a seguito di un grave infortunio muscolare. Il tecnico stabiese Angelo Radmilovic ha dovuto, così, fare di necessità virtù improvvisando una squadra che ha fatto quel che poteva. Christian Atte, Manlio Massaro, Francesco Schettino e Biagio Barbato hanno certamente pagato anche  il prezzo dell’esperienza, essendo tre su quattro giovanissimi e non ancora pronti a dimostrare il loro valore sulle pedane che contano e dove sono puntati gli occhi degli osservatori federali.

C’è da augurarsi, per il bene della ginnastica campana, che Salerno possa continuare la striscia di successi nelle tre successive prove in programma a Roma, Ancona ed Eboli e rendere realtà il sogno della promozione in Serie A1 e che lo Stabia, invece, possa evitare la retrocessione in Serie B con prove di carattere, recuperando magari Giancarlo Polini per la quarta prova prevista a settembre che potrebbe risultare decisiva per la permanenza in Serie A2 di Castellammare. Forza Giancarlo !

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.